Venerdì, 19 Luglio 2024
Sport

Basket, serie A2 | Libertas, Filloy ha le idee chiare: "Obiettivo divertirsi tutti insieme, vedremo a marzo dove saremo". VIDEO

Presentato il 37enne italoargentino nell'ultima stagione promosso in A1 con Trieste: "Livorno? De Raffaele mi aveva raccontato lo spirito, poi ho visto le immagini…"

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI LIVORNOTODAY

La responsabilità non gli pesa, altrimenti non sarebbe sceso a Livorno sapendo di essere al momento il giocatore che più di ogni altro, per talento ed esperienza, dovrà indicare la strada nel prossimo campionato di A2. E neppure la maglia numero 12 indossata per 4 stagioni da un certo Amos Ricci, il veterano di Vasto protagonista assoluto della rinascita Libertas e idolo del PalaMacchia. "Ma anch'io sono un veterano, ho 37 anni", sorride timidamente Ariel Filloy, uno che per carriera e palmarès potrebbe guardare tutti dall'alto in basso e che invece dà subito la sensazione di arrivare con tanta umiltà ed entrare in punta di piedi nella famiglia amaranto.

È lui il primo acquisto della società di via Pera e alla presentazione nella sede della Castagneto Banca di via Rossini, ieri venerdì 4 luglio, ad accoglierlo c'erano un centinaio di tifosi. Poche parole anche "perché non sempre riesco a esprimere bene quello che vorrei e comunque preferisco far parlare il campo", idee chiare e voglia di intraprendere una nuova sfida, Filloy racconta la scelta di venire a Livorno: "Roberto (Consiglio, ndr) mi ha cercato subito, ovvero il giorno dopo le nostre promozioni, per sapere se ero disposto a parlare. Questa cosa mi fatto molto piacere, ma non è l'unica. Chiaramente c'era la possibilità di avvicinarsi a casa adesso preferisco passare il tempo in famiglia piuttosto che uscire come quando avevo 20 anni. Inoltre conoscevo lo passione di Livorno, lo spirito della Libertas di cui mi ha sempre parlato Walter De Raffaele. E poi c'è lo stimolo di una nuova sfida".

Arie Filloy e Roberto Consigli-2

Non più una promozione, ma una salvezza da ottenere in un campionato durissimo che sarà una sorta di A1 minore considerato il blasone delle avversarie (Cantù, Pesaro, Fortitudo Bologna, Forlì, Torino, Verona). Filloy, però, non si pone obiettivi se non quello di "giocare bene e divertirsi, tutti insieme - dice - perché questo è il modo migliore per vincere. Il 12 agosto ci conosceremo e sarà importante costruire un gruppo unito con lo staff. Poi vedremo dove saremo a marzo, è allora che si fissano gli obiettivi. Per ora posso solo promettere che ci impegneremo al massimo per fare il meglio possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, serie A2 | Libertas, Filloy ha le idee chiare: "Obiettivo divertirsi tutti insieme, vedremo a marzo dove saremo". VIDEO
LivornoToday è in caricamento