menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Livorno, presentati Buglio, Castellano e Dubickas: "Qui per essere protagonisti". Il ds Rubino svela: "Presto altri innesti"

Nell'occasione sono state mostrate le maglie speciali con le quali gli amaranto giocheranno contro la Juve Under 23. Subito dopo verranno messe all'asta e il ricavato andrà agli Amici della Zizzi

Dopo Andrea Mazzarani, Edoardo Blondett e Jean Lambert Evan's, è la volta di Davide Buglio, Fabio Castellano ed Edgaras Dubickas. I tre, arrivati durante l'ultimo giorno della sessione invernale di calciomercato, sono stati presentati allo stadio Armando Picchi nella mattina di venerdì 5 febbraio. Nell'occasione è stata svelata anche la maglia con la quale gli amaranto scenderanno in campo nel match contro la Juventus U23, in programma domenica 7 alle 15 allo stadio Moccagatta di Alessandria. Una divisa unica, che vedrà sulla maglia, insieme alla data della gara, lo sponsor dell'impresa edile Frangerini, mentre sui pantaloncini sarà presente il marchio di Intergomma. La casacca, poi, verrà messa all'asta ed il ricavato devoluto in beneficenza all'associazione Onlus "Amici della Zizzi", che si occupa di offrire un sostegno e un aiuto ai bambini che vivono in famiglie disagiate.

maglia livorno-2

L'iniziativa è stata illustrata dal sindaco Luca Salvetti, dal direttore generale del Livorno Alessandro Bini, da Stefano e Chiara Frangerini e da Riccardo Ripoli, fondatore di "Amici della Zizzi". "Sono orgoglioso di questa scelta di Frangerini e di Intergomma - ha dichiarato Salvetti -, finalmente, dopo un po' di tempo, alcune realtà livornesi hanno deciso di abbinare la propria immagine al Livorno calcio: speriamo sia l'inizio di un nuovo percorso". "Per noi è un onore rappresentare la squadra della nostra città", ha detto invece Chiara Frangerini.

Rubino: "Siamo ai dettagli per altri innesti"

A prendere la parola, prima dei calciatori, è stato poi il direttore sportivo Raffaele Rubino: "Abbiamo preso ragazzi che hanno fortemente voluto essere qui per essere protagonisti e adesso siamo ai dettagli per altri innesti - ha affermato -. Sapete già che Bobb si sta allenando con noi, mentre Bueno (ufficializzato nella giornata di ieri, ndr) sta finendo l'iter dei documenti. Vedremo se riusciremo a fare qualcosa anche sulla sinistra: Evan's ha infatti riportato uno stiramento di cui dobbiamo valutare l'entità e non possiamo permetterci di rimanere scoperti, anche se dovesse restare fermo solamente per quindici giorni".

Buglio, Rubino, Dubickas, Castellano-2

Dubickas: "Cerco continuità, Danilevicius mi ha parlato di Livorno"

"A Lecce era difficile trovare spazio, davanti a me c'erano giocatori molto forti - ha spiegato Dubickas -. Io sono una prima punta e sono venuto qua a Livorno per trovare un po' di quella continuità che mi è mancata in questa prima parte di stagione. Con il Piacenza ho avuto subito una buona occasione per segnare, ma purtroppo non è andata bene: ci sono però ancora tante partite da giocare e spero di fare molti gol. Danilevicius? L'ho sentito appena ho firmato, mi ha spiegato un po' di cose e mi ha detto che sono arrivato in una piazza importante".

Castellano: "Livorno grande piazza, per me un'opportunità"

"Sono qui per fare bene, questa per me è una grande opportunità - ha dichiarato Castellano -. Ho tanta fame e voglio dimostrare le mie qualità sul campo. Perché lasciare Alessandria per venire qua? Livorno è una grande piazza che non ha bisogno di presentazioni e che merita molto più della situazione attuale. Adesso siamo impegnati nella lotta salvezza e quando ti trovi in queste condizioni devi mettere ancor più determinazione sul terreno di gioco. Appena sono arrivato - ha aggiunto - sono stato accolto subito benissimo dai compagni ed anche in campo contro il Piacenza mi sono trovato bene: sicuramente conoscendo meglio gli altri ragazzi crescerà anche l'intesa. La mia posizione? Sono un regista, ma nell'arco di una partita bisogna saper fare più cose. Bisogna essere bravi in tutto, mettendo in campo grinta e cattiveria". 

Buglio, Dubickas, Castellano-2

Buglio: "Qui anche per Dal Canto"

"Essere già stato allenato da Dal Canto, che oltre ad essere un tecnico che insegna calcio è anche una bravissima persona, ha influito sulla mia scelta di venire qua, ma ci sono anche altri fattori - ha affermato Buglio -. Livorno è infatti una grandissima piazza con una grande storia alle spalle, inoltre io sto a Viareggio e quindi sono anche vicino a casa. Nella prima parte di stagione è vero che non ho trovato molto spazio, ma mi sono sempre allenato con costanza: spero di poter recuperare qua il tempo perduto. Ho scelto gli amaranto perché voglio sentirmi protagonista. Le mie caratteristiche? Sono un centrocampista più di qualità che di qualità. Sono una mezzala e negli anni scorsi sono riuscito a trovare spesso il gol, sia con inserimenti che con tiri da fuori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Pulizia a vapore: tutti i vantaggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento