Livorno Calcio

Livorno-Pro Sesto, Buglio: "Una guerra, speriamo non sia l'ultima"

Gli amaranto si giocano l'accesso ai playout negli ultimi novanta minuti del torneo, ma il destino dipende anche dai risultati degli altri campi. Il centrocampista: "Noi pensiamo a vincere, poi vedremo"

Vincere e sperare in buone notizie dagli altri campi. Non ha alternative il Livorno, chiamato a cercare di acciuffare un posto nei playout negli ultimi novanta minuti del torneo. Gli amaranto, che domenica 2 maggio affronteranno all'Armando Picchi la Pro Sesto in un infuocato scontro diretto, dovranno battere i biancocelesti sperando che Pistoiese e Lucchese, impegnate rispettivamente sui campi di Giana Erminio e Renate, non facciano più di un punto in due. "Noi pensiamo a vincere, gli altri risultati li guarderemo soltanto a fine partita", ha dichiarato il centrocampista Davide Buglio in videoconferenza nella mattina di venerdì 30 aprile.

Livorno, solo due strade per i playout: ecco le combinazioni per non retrocedere in Serie D

Buglio: "Sarà una guerra, speriamo non sia l'ultima del nostro campionato"

"Domenica scenderemo in campo per dare il mille per mille - ha affermato Buglio -, ci stiamo allenando al meglio per questa guerra, che speriamo non sia l'ultima del nostro campionato. Ciò che conterà sarà l'aspetto mentale: dovremo avere più cattiveria rispetto a loro, per il resto benzina nelle gambe la abbiamo e sappiamo cosa fare dal punto di vista tattico. Dobbiamo pensare solamente a noi stessi, abbiamo le qualità per vincere la partita. In questo momento i giocatori più esperti come Blondett, Mazzarani e Sosa, che hanno già vissuto situazioni analoghe, stanno cercando di trainare tutto il gruppo ed i ragazzi più giovani: noi - ha sottolineato - ci aggrappiamo a loro". 

Livorno, il ds Rubino: "Ai playout tutti avrebbero paura di noi. Società? Mesi disastrosi, da gennaio maggior stabilità"

"Da un po' di partite siamo più pericolosi in avanti e riusciamo ad imporre maggiormente il nostro gioco - ha proseguito il centrocampista -. È un peccato essere in questa posizione di classifica, meriteremmo di più per i valori sia tecnici che morali che abbiamo. Negli ultimi mesi abbiamo fatto un miglioramento enorme, dispiace per alcuni punti persi anche a causa di episodi sfortunati. Domenica scorsa, al termine della gara con la Pro Patria, c'era molto rammarico: noi mettiamo in campo sempre il cuore e dispiace vederci sfuggire di mano negli ultimi minuti punti che per noi sarebbero fondamentali. Le mie condizioni? Nelle ultime tre settimane sono stato alle prese con una piccola lesione muscolare che mi ha dato parecchie noie, adesso sono rientrato a pieno regime e spero di poter dare il mio contributo". 

Buglio, infine, ha risposto così a chi gli ha chiesto se un orecchio, durante la gara, sarà rivolto a ciò che avverrà sugli altri campi: "Io sinceramente preferirei non sapere niente. Voglio vincere e correre verso la panchina a partita finita sperando di ricevere buone notizie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno-Pro Sesto, Buglio: "Una guerra, speriamo non sia l'ultima"

LivornoToday è in caricamento