rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Livorno Calcio

Diamanti illumina, Giannetti ritrova la porta: le pagelle di Livorno-Cosenza

Solita prestazione monstre del fantasista amaranto che ispira i compagni e tiene costantemente in apprensione la difesa calabrese. Molto bene Bogdan e Agazzi, stona Murilo

Il Livorno batte 2-0 il Cosenza (rivivi le azioni salienti del match con cronaca e tabellino dell'incontro) al termine di un'ottima prestazionie Tra i migliori in campo ancora una volta Diamanti e Bogdan. L'unica nota stonata è Murilo che non riesce a sbloccarsi. 

Le interviste. Breda: "Tre punti fondamentali"

LE PAGELLE DI LIVORNO-COSENZA

Mazzoni 6: una sua uscita a vuoto fa correre un brivido a tutto lo stadio, ma si riscatta subito dopo. Inoperoso per il resto della partita.

Bogdan 7: e pensare che all’inizio era già stato marchiato come bidone. Ancora una prestazione super per il croato che annulla chiunque gli si pari davanti.

Di Gennaro 6,5: convince sempre di più come centrale della difesa a tre. Tutino è un brutto cliente ma l’ex Renate lo ha sempre anticipato.

Gonnelli 6,5: soffre inizialmente la velocità di Baez ma con il passare del tempo impara a prendergli le misure e per l’ex amaranto sono dolori.

Kupisz 6,5: conferma quanto di buono fatto vedere nelle prime uscite. Sicuro quando deve spingere, onnipresente in fase di raddoppio.

Luci 6: non il solito capitano. Qualche errore di troppo in fase di ripartenza condiziona la sua valutazione. Si riscatta nella ripresa.

Agazzi 7: autentico muro a centrocampo. Imposta le azioni degli amaranto e spesso e volentieri si trasforma in trequartista.

Fazzi 6: come un diesel, cresce con il passare dei minuti. Inizia in sordina, ma poi diventa prezioso quando deve coprire l’out sinistro.

Diamanti 7: pennella un cross al bacio per la testa di Giannetti, autentico faro degli amaranto. Tutte le azioni più pericolose passano dai suoi piedi (80’ Dumitru 6: si procura il rigore che chiude la partita).

Giannetti 7: imperioso lo stacco di testa con il quale porta in vantaggio gli amaranto. Costretto più di una volta a fare reparto da solo, esce stremato (69’ Raicevic 6: tiene alta la squadra nei momenti di difficoltà).

Murilo 5: ancora una prova incolore per il brasiliano che corre per tutto il fronte d’attacco ma non riesce mai a trovare il guizzo per battere a rete (58’ Salzano 6,5: si mette a centrocampo aiutando Luci e Agazzi a tamponare le ripartenze avversarie. Freddo dal dischetto).

BREDA 7: ottavo risultato utile consecutivo per il suo Livorno. Se gli amaranto sono ancora in corsa per la lotta salvezza il merito è tutto suo. Avanti così.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diamanti illumina, Giannetti ritrova la porta: le pagelle di Livorno-Cosenza

LivornoToday è in caricamento