rotate-mobile
Livorno Calcio

Cessione Livorno, ingresso in società di Navarra e nuovo cda: venerdì 11 settembre il giorno decisivo?

L'ex presidente del Frosinone pronto a diventare il socio di maggioranza. Mercato: dopo Di Gennaro, saluta anche Gasbarro che si accasa al Padova. A Luci non verrà offerto il rinnovo del contratto

Venerdì 11 settembre, salvo ulteriori rinvii ai quali i tifosi amaranto sono ormai tristemente abituati, dovrebbe essere il giorno della nascita del nuovo Livorno calcio. Per quella data infatti, Rosettano Navarra dovrebbe concludere l'acquisto del 20% delle quote societarie, divenendo così l'azionista di maggioranza del club, con il primo consiglio di amministrazione, previsto in giornata, che potrebbe già nominarlo presidente definendo anche le altre.

Al momento, l'ex presidente del Frosinone preferisce tenere il massimo riserbo sulla trattativa ma, come lui stesso ha dichiarato anche a Livornotoday, farà parte di questo progetto che vede coinvolti anche 4 imprenditori finanziati da Banca Cerea (che avranno il 69%, ndr). Il restante 11%, per ora, dovrebbe rimanere a Spinelli, che avrebbe cambiato idea dopo aver detto più volte di voler uscire definitivamente dal mondo del calcio. 

Livorno venduto, tifosi e club amaranto preoccupati: "Troppi punti interrogativi, serve maggiore chiarezza" 

Nell'incontro dell'11 settembre, saranno ufficializzati dunque anche i quadri tecnico e dirigenziale: Alessandro Dal Canto allenatore, Raffaele Rubino direttore sportivo, Simone Sivieri direttore generale e Sergio Borgo direttore tecnico. Resta da chiarire invece la posizione invece dell'ex ds Vittorio Cozzella, da sempre legato a Navarra, e attualmente "svincolato". Una volta che il cda si sarà insediato, potranno essere definiti anche i primi colpi di calciomercato che andranno a rinforzare la rosa a disposizione dell'allenatore. 

Calciomercato Livorno: cessioni, acquisti e trattative per la stagione 2020-2021

La prima missione di Rubino è quella di cedere i giocatori che non rientrano nel nuovo Livorno. Il primo a salutare è stato Matteo Di Gennaro che è stato ceduto a titolo definitivo alla Reggiana in serie B, seguito da Andrea Gasbarro che si è accasato al Padova. Restano in standby le posizioni di Braken, Mazzeo e Raicevic. Tutti e tre hanno contratti onerosi e piazzarli non sarà certamente facile. Nella nuova rosa non ci sarà spazio per Andrea Luci al quale, dopo dieci anni in amaranto, non è stato offerto il rinnovo del contratto. 

Per quanto riguarda i nuovi innesti, il ds Rubino ha già chiuso quattro acquisti che saranno ufficializzati una volta che la nuova società si sarà insediata. Si tratta del portiere Jacopo Furlan, del centrocampista Andrea Mazzarani provenienti entrambi dal Catania, dell'esterno Andrea Gemignani dalla Sambenedettese e del mediano Andrea Bussaglia, svincolato dopo l'esperienza del Cittadella. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cessione Livorno, ingresso in società di Navarra e nuovo cda: venerdì 11 settembre il giorno decisivo?

LivornoToday è in caricamento