Livorno Calcio

Livorno, Curva Nord e club contro Spinelli e i soci: "Vi boicotteremo, avete cancellato la nostra storia"

Gli ultras e il tifo organizzato attaccano l'attuale proprietà: "Distrutto un pezzo della città, non ve lo perdoneremo"

Lo avevano detto chiaramente durante l'incontro avuto con il sindaco. Lo hanno ribadito ancora più forte con due comunicati che possono essere riassunti in un'unica frase: "Mai più con Spinelli e gli attuali soci che hanno affossato la nostra storia". La Curva nord "Fabio Bettinetti" e i club sono uniti nel voler finire l'avventura a Livorno di Spinelli e dei soci piemontesi. "Non seguiremo il Livorno e lo boicotteremo" scrivono gli ultras, "avete distrutto un pezzo di città e della nostra storia" fa eco il Coordinamento club. La frattura tra la tifoseria e l'attuale società, tra l'altro messa in liquidazione dagli stessi proprietari, è ormai insanabile, ma in tutto questo occorre ricordare che il 22 luglio scade il termine per l'iscrizione al campionato: il Livorno riuscirà a presentare la domanda oppure è destinato a sparire del tutto? 

Livorno, la Curva nord contro la società: "Spinelli non tiene più neanche alla propria dignità"

Tifosi-2

La Curva non usa molti giri di parole per attaccare la proprietà: "Siamo stufi dei teatrini di Spinelli, gira e rigira ancora in sella a questa malsana società. D'ora in poi non solo non seguiremo il Livorno, ma boicotteremo e faremo boicottare ogni partecipazione e materialmente saremo presenti in ogni situazione eventuale a ricordare la responsabilità della famiglia che, se ci ha portato in Uefa, adesso sta confermando quanto diciamo da anni, ovvero che ci lascerà nel baratro ancor più buio di quello dove ci ha trovato. Fortunatamente in questa città non si conta più un solo 'spinelliano', con le ultime manovre questa famiglia ha dimostrato quanto ormai non tiene più neppure al proprio nome ed alla propria dignità".

"Se le cose continueranno così - conclude il comunicato -, se grazie alle loro malefatte non avverrà un passaggio di mano e non vedremo il Livorno neppure nei dilettanti, Spinelli deve ricordare che a Livorno ha diversi interessi e noi ci presenteremo anche in quei luoghi. Questa città merita rispetto. Invitiamo pertanto la famiglia Spinelli a mollare l'osso nelle migliori condizioni per la maglia e la città, altrimenti come abbiamo detto avranno contro tutti i livornesi, finalmente uniti".

Il coordinamento club: "Portati alla berlina da persone che non potevano neanche comprare il Livorno"

Tifosi club livorno sindaco

È lo stesso presidente Ivano Falchini a spiegare i motivi di questo duro attacco all'attuale proprietà: "Troppi personaggi, con a capo l'ex presidente Spinelli, hanno ridotto così la nostra società di calcio, cancellando con una spugna intrisa d'aceto 106 anni di gloriosa militanza su tutti i campi calcati dalla nostra divisa amaranto. Siamo stati portati alla berlina da questi personaggi che la stessa Federazione, con ritardo colpevole, considera non avere i requisiti richiesti per poter comprare la nostra società. Apprendiamo che Spinelli non voglia ricevere né noi né il sindaco, eppure a molte domande dovrebbe dare quantomeno una risposta"

"Perché - si chiedono i club - nonostante Spinelli abbia il 10% gli acquirenti si fanno vivi solo con lui e puntualmente vengono respinti? Che senso ha che altri soci abbiano il 90? Accusa Salvetti e i tifosi come se avessimo colpe di inserimenti di soci a getto continuo ma con gravi lacune finanziarie o allontanamento di possibili acquirenti. Navarra e Gherlone non sono da meno, ma più in generale tutti i signori che sono passati da via Indipendenza e nel 'tondino' Picchi dicano alla città ed ai suoi tifosi, ad ognuno di loro quanto è costato il Livorno Calcio". 

"L'unica verità - conclude il comunicato - è che ognuno ha avuto il proprio ruolo in questa farsa. Tutti hanno distrutto un pezzo di città, della nostra storia, della nostra cultura e francamente non ne capiamo i motivi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno, Curva Nord e club contro Spinelli e i soci: "Vi boicotteremo, avete cancellato la nostra storia"

LivornoToday è in caricamento