Livorno Calcio

Caos Livorno, Spinelli si chiama fuori: "Basta tirarci in ballo, non spetta a me salvare la società"

L'ex presidente risponde al sindaco e ai tifosi: "Ho venduto le mie quote per le pressioni ambientali, non decido io il futuro del club"

"Non possiamo decidere sulle sorti del Livorno calcio avendo in rappresentanza solo il 9%. Per questo invitiamo le istituzioni locali a non tirare in ballo la Spininvest i suoi soci come se questi potessero e dovessero risolvere la situazione creata dagli attuali proprietari". L'ex presidente amaranto Aldo Spinelli controbatte, attraverso un comunicato, alle accuse che gli sono state lanciate da sindaco e tifosi e sottolinea come spetti agli attuali soci che detengono la maggioranza risolvere i problemi della società. Diventa difficile, per non dire impossibile, a questo punto aspettarsi che sia lo stesso Spinelli a riprendersi il Livorno revocando così la messa in liquidazione. Il rischio di non vedere gli amaranto neanche in serie D si sta facendo ogni giorno sempre più concerto.  

Spinelli sul futuro del Livorno: "Non sono io a decidere le sorti della società"

Riportiamo di seguito il comunicato integrale da parte del gruppo Spininvest Srl, facente capo alla famiglia Spinelli. "Riguardo al proliferarsi di articoli di stampa che sembrano imputare ad  essa e/o ai suoi soci, l'indisponibilità a consentire la prosecuzione dell'attività sportiva e societaria  della A.S. Livorno Calcio, precisa: 

  • di essere in quest'ultima titolare di una partecipazione rappresentativa del solo 9% del capitale  sociale e, pertanto, di non poterne decidere, né incidere sulle, sorti, avendo fin dal settembre 2020  ceduto la restante partecipazione, in parte e con l'intervento, anche a titolo di garanzia, di CereaBanca,  a Sicrea Costruzioni Srl, a La Lucentissima Srl e a TKM srls e, per il residuo, a NH Investimenti Srl  società controllata dalla Navarra SpA, le quali tutte hanno acquistato le partecipazioni della A.S.  Livorno Calcio Srl nella piena consapevolezza e accettazione della situazione economico patrimoniale  e finanziaria di quest'ultima società e assumendo impegni, ad oggi inadempiuti, nei confronti della  Spininvest; 
  • a decorrere dal settembre 2020 la gestione del Livorno Calcio è stata condotta da soggetti facenti  capo ai o, comunque, designati e indicati dai, predetti acquirenti delle partecipazioni sociali; 
  • i predetti soggetti acquirenti delle partecipazioni, in data 9 luglio 2021, hanno deliberato la liquidazione della A.S. Livorno Calcio Srl, nominando liquidatore il dott. Pier Paolo Gherlone; 
  • In ragione di quanto sopra, si invitano le Istituzioni locali e gli organi di stampa a desistere dal  continuare a chiamare in causa la Spininvest e i suoi soci come se questi potessero e dovessero  risolvere la situazione creata dagli acquirenti ai quali la stessa Spininvest ha ceduto le proprie quote  di controllo della A.S. Livorno Calcio a seguito delle ben note pressioni ambientali. 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Livorno, Spinelli si chiama fuori: "Basta tirarci in ballo, non spetta a me salvare la società"

LivornoToday è in caricamento