Caos Livorno | Fideiussione bloccata, Gherlone: "Pronta quella di CereaBanca, per presentarla manca la firma di Navarra"

L'advisor dei soci di maggioranza della società: "L'istituto bancario ha fatto la propria parte, ma serve la firma del presidente. La scadenza di oggi? Vi spiego chi deve onorare gli impegni"

Foto Fb Pier Paolo Gherlone

La fideiussione di Banca Cerea c'è ma, al momento, resta negli uffici dell'istituto veneto. Senza che possa essere rilasciata alla Lega per la mancanza di una firma fondamentale, ovvero quella dell'attuale presidente in carica e legale rappresentante del Livorno calcio, Rosettano Navarra. È questa la verità raccontata da Pierpaolo Gherlone, advisor dei soci di maggioranza (Casella ed Aimo) "che nessuno potrà smentire", come ci dice al telefono quando lo raggiungiamo al termine dell'ennesima giornata in cui sembra accadare di tutto e, invece, alla fine sostanzialmente niente è cambiato. Una firma, quella di Navarra sull'impegno bancario di richiesta fido, che potrebbe tra l'altro non arrivare mai: secondo il presidente ancora in carica, infatti, non sarebbe neppure necessaria dal momento che è la Banca che si impegna a favore della Lega a pagare gli emolumenti del Livorno in caso di inadempienza. Il suo compito, dunque, sarebbe solo quello di inviare o portare la fideiussione proprio alla Lega. 

Caos Livorno | Fideiussione, tasse e contributi: 24 ore per tenere in vita l'amaranto 

Dottor Gherlone, cosa è accaduto ieri negli uffici di Banca Cerea?
"Sono venuti Aimo e Casella a firmare la controgaranzia per obbligare la Tkm e la Sicrea sulla garanzia che la banca era pronta a rilasciare. Tuttavia manca la richiesta di fido da parte della società Livorno calcio e la firma, come legale di rappresentanza, spetta a Navarra. Senza la sua firma, dunque, la fideiussione non può essere rilasciata. Aspettavamo il presidente oggi a Verona in banca ma non si è presentato". 

Vi ha spiegato il perché di questa assenza?
"Ha inviato una Pec alle 15 ad Assimprese, advisor dell'operazione, dicendo che non poteva venire per impegni di lavoro e che ben volentieri avrebbe atteso un funzionario della banca a Ferentino (Frosinone). Tuttavia è chiaro che la banca non può spostarsi da Verona, di solito è il presidente e legale rappresentante di una società che va in banca". 

Ma la firma non poteva essere digitale?
"L'impegno bancario di richiesta di fido è un modulo che deve essere firmato solamente davanti al funzionario della banca. Per altre operazioni va bene quella digitale, ma per questa proprio no. Io stesso avevo rammentato al presidente che la firma sarebbe stata dovuta apporre fisicamente, poi alle 15 è arrivata la sua comunicazioni di impossibilità a presentarsi". 

Non si poteva ovviare in altra maniera?
"Se il giorno in cui si è riunito il consiglio di amministrazione avessimo attribuito la legale rappresentanza anche ad Aimo o Ferretti non ci sarebbero stati problemi. Ma il cda l'ha attribuita soltanto al presidente, fra l'altro sua specifica richiesta, e dunque spetta solo a lui firmare la richiesta di fido che è ancora in sospeso". 

Vi aspettavate la lettera di Navarra con la quale ha annunciato di volersi fare da parte?
"Lo abbiamo saputo da voi, dalla stampa, ma al momento non mi risulta che siano state presentate le sue dimissioni, dunque per ora resta ancora il presidente del Livorno e legale rappresentante". 

Fideiussione a parte, oggi, giovedì 16 ottobre, ci sono da pagare i 450mila euro di contributi previdenziali e tasse alla Lega. 
"È vero, c'è questa scadenza. Ma Il Livorno deve ancora ricevere un accredito di 600mila euro di paracadute dalla Lega e ad oggi quei soldi, una parte dei quali dovevano arrivare entro il 15 ottobre, non so perché ma non sono stati ancora accreditati. Il presidente, quindi, ha fatto mandare una Pec alla Lega chiedendone giustificazione". 

E se il paracadute non arrivasse?
"È chiaro che se non arriva il paracadute, per quei 450mila euro che scadono il 16 ottobre devono porvi mano i soci attuali in quota parte. Ovvero Casella, Aimo, Ferretti, Navarra e Spinelli. Poi è altrettanto vero che il gruppo di maggioranza (Tkm e Sicrea, insieme al 52%) ha un accordo con il gruppo Carrano che ho validato io stesso poco fa e che ancora non può essere formalizzato, ma è un accordo tra le parti. Fino a che non cambiano gli scenari societari, spetta agli attuali soci onorare gli impegni. Compresa la scadenza del 16 ottobre".

In caso contrario cosa succederà?
"Lo sapete meglio di me, credo il Livorno subirà una penalizzazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Foto in pagina Facebook Pierpaolo Gherlone)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento