Venerdì, 25 Giugno 2021
Livorno Calcio

Serie C, Livorno deferito dalla Procura federale per irregolarità nel pagamento degli stipendi: rischio nuova penalizzazione

Le mensilità di giugno sarebbero state pagate un mese oltre la scadenza, quelle di luglio e agosto due giorni dopo. Deferimenti anche per Giorgio Heller, Rosario Carrano e Antonio Mastrangelo

Nuovo deferimento per il Livorno. Gli amaranto, già sanzionati con cinque punti di penalizzazione lo scorso dicembre, sono stati deferiti dal Tribunale federale in seguito alla segnalazione della Covisoc a titolo di responsabilità diretta, oggettiva e propria per una serie di irregolarità in ordine al pagamento degli emolumenti relativi alle mensilità di giugno, luglio e agosto 2020 dovuti a diversi tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo (qui il testo completo). Deferiti anche Giorgio Heller, Rosario Carrano e Antonio Mastrangelo, presidente del consiglio di amministrazione, amministratore delegato e sindaco unico della società all'epoca dei fatti contestati. Questo nuovo deferimento potrebbe portare, come accaduto in precedenza, a una nuova penalizzazione che rappresenterebbe una mazzata tremenda per le speranze di salvezza degli amaranto. 

Livorno, Heller smentito dai soci: "Nessun contatto con Favilla". E intanto crescono le adesioni per l'azionariato popolare

Secondo quanto si legge comunicato emesso dalla Figc, il Livorno avrebbe provveduto al pagamento degli stipendi di giugno solamente lo scorso 16 dicembre, esattamente un mese dopo la scadenza prevista, mentre le mensilità di luglio e agosto sarebbero state corrisposte il 3 dicembre, oltre il termine del 1 dicembre previsto dalla normativa federale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C, Livorno deferito dalla Procura federale per irregolarità nel pagamento degli stipendi: rischio nuova penalizzazione

LivornoToday è in caricamento