Livorno Calcio

Livorno deferito dalla Procura federale per irregolarità nel pagamento degli stipendi

Deferimento anche per l'ex presidente Rosettano Navarra. Alla società contestata la responsabilità diretta

Continuano i problemi societari per il Livorno. L'ormai ex presidente Rosettano Navarra, in seguito alla segnalazione della Covisoc, è stato infatti deferito dal Procuratore Federale "per una serie di irregolarità in ordine al pagamento degli stipendi relativi alla mensilità di giugno 2020 dovuti a diversi tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo" (qui è possibile consultare il comunicato integrale). Una situazione che Navarra, nei mesi scorsi, non mancò di denunciare anche durante un incontro con i tifosi avvenuto fuori dallo stadio Armando Picchi prima del match contro il Lecco durante il quale denunciò che gli altri soci, nonostante le rassicurazioni ai giocatori, non avevano provveduto a saldare gli emolumenti. Insieme a Navarra è stata deferito anche il Livorno a titolo di responsabilità diretta e propria.

Per la società amaranto e per il suo ex numero uno si tratta del secondo deferimento dopo quello dell'11 novembre in merito alle irregolarità nel tesseramento di 5 giocatori dal momento che non era stata presentata la fideiussione che avrebbe permesso di sforare il massimale, stabilito dalla Lega, di un milione di euro del monte ingaggi. Questi due provvedimenti dovrebbero preludere ad una penalizzazione per il club amaranto, che nelle scorse settimane si è visto anche respingere la fideiussione da parte della Lega.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno deferito dalla Procura federale per irregolarità nel pagamento degli stipendi

LivornoToday è in caricamento