menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Livorno, Spinelli manda via dieci giocatori (tra cui Marras): rinnovo di due mesi per Luci

Clamorosa decisione del presidente dopo la sconfitta contro il Venezia. Non fanno più parte degli amaranto molti dei calciatori arrivati in prestito

Epurazione in casa Livorno. La sconfitta di lunedì sera contro il Venezia ha messo definitivamente fine alle speranze di salvezza della formazione di Antonio Filippini ed il patron Aldo Spinelli, in queste ore, ha preso una clamorosa decisione: nessun prolungamento per ben dieci giocatori che erano in scadenza di contratto o in prestito. Tra questi figura anche il nome di Manuel Marras, unica nota positiva della disastrosa stagione amaranto, che ha lasciato il gruppo dopo l'allenamento di martedì 30 giugno insieme ad altri nove giocatori: Zima, Silvestre, Viviani, Rizzo, Rocca, Stojan, Brignola, Simovic e Ferrari. Su quest'ultimo, la società avrebbe fatto un tentativo per cercare di raggiungere un accordo fino ad agosto, ma l'attaccante avrebbe preferito declinare l'offerta. Chi invece farà parte ancora degli amaranto per altri due mesi è il capitano Andrea Luci: il suo contratto era in scadenza, ma il centrocampista ha trovato l'accordo per il prolungamento

Quando accaduto in casa amaranto non è passato inosservato dalle parti della Figc. Secondo quanto appreso dall'Ansa, sarebbe stato avviata un'indagine per accertare il comportamento della società e del presidente Aldo Spinelli. Il procedimento del procuratore Giuseppe Chinè vuole accertare l'eventuale violazione dei principi di lealtà e correttezza sportiva nonché delle pertinenti norme interne alla federazione, anche nell'ottica di garantire la regolare prosecuzione del campionato di Serie B. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bonus cultura: come attivarlo per fare acquisti su Amazon

social

Riciclare le uova di Pasqua: tre ricette facili e veloci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento