menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Livorno, la rabbia dei tifosi dopo il post di Mazzeo con la maglia del Foggia

L'attaccante autore di un discusso post su Instagram a poche ore dal ko con gli abruzzesi. Supporter infuriati, pagina inondata con coloriti commenti poi rimossi dal giocatore, che chiarisce: "Non volevo mancare di rispetto a nessuno"

Non certo un momento facile per il Livorno, anzi. Gli amaranto, con il Pescara, hanno incassato la loro quarta sconfitta consecutiva, la tredicesima in diciotto gare di campionato. Un ruolino di marcia disastroso, che condanna la formazione di Tramezzani, subentrato a Breda lo scorso 9 dicembre, all'ultimo posto solitario in classifica, staccatissima dal resto del gruppo. A surriscaldare ulteriormente gli animi, nella serata di giovedì 26 dicembre, è arrivato un post su Instagram di Fabio Mazzeo che ha fatto infuriare i tifosi amaranto.

Mazzeo, post su Instagram con la maglia del Foggia: tifosi infuriati 

L'attaccante, a poche ore la disfatta con il Pescara, gara nella quale è stato uno dei peggiori in campo, ha pensato bene di pubblicare una sua foto con la maglia del Foggia, con la curva della tifoseria rossonera sullo sfondo. Un gesto che ha scatenato l'accesa reazione dei supporter amaranto, che hanno accusato l'esperto giocatore di mancanza di rispetto nei confronti di squadra, compagni e dell'intera città. "Siamo ultimi, abbiamo perso in casa 2-0 oggi, non corri, non tiri in porta, non fai gol nemmeno se giochi da solo e cosa fai? Posti una foto con un'altra maglia sotto un'altra curva…", uno dei tantissimi commenti pubblicati sotto al post da un tifoso livornese. "Non meriti di indossare questa maglia", "vergognati" le frasi più diffuse, a testimonianza della rabbia dei tifosi amaranto. Il giocatore, poi, ha provveduto a cancellare tutti i commenti dalla foto, disabilitando anche l'apposita opzione.

Un post forse non casuale, con Mazzeo che, stando ai rumors di mercato, avrebbe già la valigia pronta per lasciare Livorno a gennaio. Un addio che non farebbe certamente strappare i capelli alla tifoseria, visto che l'attaccante, arrivato la scorsa estate come colui che avrebbe dovuto far compiere il salto di qualità al reparto offensivo degli amaranto, è stato autore di una prima parte di stagione da incubo: un rigore sbagliato con il Perugia alla seconda giornata di campionato, appena una rete segnata (peraltro ininfluente ai fini del risultato finale nel ko interno per 1-2 con il Trapani) e, soprattutto, un atteggiamento in campo che, a più riprese, ha fatto infuriare i tifosi, i quali lo hanno subissato di fischi a ogni sua giocata. 

Mazzeo: "Non volevo mancare di rispetto a nessuno"

Nella mattina di venerdì 27 dicembre, sempre attraverso un post su Instagram, Mazzeo ha voluto chiarire la sua posizione: "Non creiamo polemiche inutili - ha scritto l'attaccante -, non volevo mancare di rispetto a nessuno, anzi, il mio desiderio è di rialzarmi da questo momento difficile mio e della squadra! Il mio rispetto per il passato è tanto, ma è tantissimo anche il rispetto per il mio presente, quindi, se qualcuno si è offeso, mi dispiace tanto, ma non era mia intenzione e chi mi conosce sa come sono! Sono sicuro - ha concluso - che con l'aiuto di tutti ci rialzeremo e ripeto, se ho offeso qualcuno non era mia intenzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Psichiatria Livorno, la denuncia dell'ex direttore: "Pazienti legati ai letti, ormai è una procedura standard da quando c'è il Covid "

Attualità

Maltempo, tromba marina davanti alla Terrazza Mascagni: le foto

Giardino

Bonus verde 2021: come ottenere le detrazioni fiscali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento