Livorno Calcio

Livorno in serie D, curva Nord all'attacco: "Retrocessione pianificata con la regia della famiglia Spinelli. Ora via tutti"

I tifosi, che hanno annunciato per venerdì 7 maggio una manifestazione di protesta, puntano il dito contro l'ex presidente: "Società affidata volutamente a una banda di avventurieri"

Una stagione vergognosa, terminata con una sanguinosa retrocessione. Il Livorno, complice una gestione societaria scellerata, è sprofondato in serie D, abbandonando il panorama del calcio professionistico dopo 28 anni. Una macchia indelebile per questo club, mai prima di oggi retrocesso sul campo nei dilettanti in 106 anni di storia. Ed anche il futuro, con questa pseudo società, pare tutt'altro che sereno, con la sensazione, purtroppo, che il peggio debba ancora arrivare. "Retrocessione pianificata sotto la regia della famiglia Spinelli, questi dirigenti devono andare tutti via da Livorno", ha tuonato la curva Nord 'Fabio Bettinetti' in un comunicato, annunciando una manifestazione di protesta per venerdì 7 maggio alle 18 davanti al Comune.

Livorno in serie D, Salvetti: "Fine ingloriosa per colpa di una gestione scellerata della società. Adesso voltare pagina"

Curva nord: "Retrocessione pianificata, via questi personaggi dalla nostra città" 

"Nonostante l'annata sciagurata e culminata in un'assurda e dolorosa retrocessione - si legge nel comunicato dei supporter -, la famiglia Spinelli continua a rimpallare le proprie responsabilità verso altri. Noi pensiamo che questa stagione disastrata sia stata indubbiamente la peggiore di sempre per il Livorno Calcio, anche più di quelle dei passati fallimenti societari. Una stagione che vogliamo ricordare caratterizzata da una continua agonia, dove la colpevole regia della famiglia Spinelli ha permesso, scegliendo e affidando la società a una banda di dirigenti incompetenti e avventurieri, di intraprendere un campionato assurdo contraddistinto da un via vai continuo di giocatori e dirigenti culminato con delle penalizzazioni che alla fine sono state determinanti per la retrocessione".

Livorno in serie D, l'ex tecnico Dal Canto: "Sette mesi di caos, impossibile estraniarsi. Il futuro? La città merita chiarezza" 

"Il tutto - continua il comunicato - è stato messo in atto e pianificato in un anno dove la pandemia ha reso praticamente difficile qualsiasi tipo di protesta da parte della tifoseria. Noi vogliamo ripartire però proprio dalla tifoseria, al di là della categoria che per noi non fa differenza, una tifoseria che deve tornare ad essere compatta contro questo scempio e contro questi loschi personaggi che, ribadiamo, devono sparire subito dalla nostra città. Ripartiamo tutti uniti dai campi di provincia come abbiamo già fatto in passato, ripartiamo con la grande passione che ci ha sempre contraddistinto e fatto riconoscere in ogni situazione. Ritroviamoci venerdì 7 maggio davanti al Comune alle 18 tutti insieme per far vedere a questi manigoldi incompetenti che noi ci saremo anche dal basso della serie D, ma ancora più attaccati alla nostra maglia... ma senza di loro. Via tutti da Livorno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno in serie D, curva Nord all'attacco: "Retrocessione pianificata con la regia della famiglia Spinelli. Ora via tutti"

LivornoToday è in caricamento