rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Livorno Calcio

Breda: "Contro il Cittadella un passo indietro. Io a rischio? Lo sono sempre stato"

L'allenatore è amareggiato per la prestazione offerta dalla sua squadra: "Ora ci sciogliamo alla prima difficoltà, occorre cambiare"

Terza sconfitta consecutiva per il suo Livorno (4-0 sul campo del Cittadella) e una situazione in classifica che inizia a farsi molto preoccupante. Sicuramente è il momento più difficile da quando Breda è arrivato sulla panchina del Livorno, ma il tecnico non si tira indietro, anzi. Ammette gli errori e guarda già alla prossima sfida contro il Brescia. 

Diamanti:" Ributtiamoci nella merda come abbiamo sempre fatto"

Mister, un'altra prestazione incolore.
"Non siamo stati all'altezza della situazione e abbiamo fatto un netto passo indietro. Siamo stati sempre in balia degli avversari e gli abbiamo lasciato fare quello che volevano. Non eravamo fenomeni prima, non siamo scarsi ora. Bisogna soltanto ritrovare quello spirito che vi aveva contraddistinto nelle ultime giornate". 

Secondo lei è solo una questione mentale?
"Pensavamo di essere bravi e che fossimo ormai fuori pericolo. Non bisogna mai dimenticarsi quanto fatto nei momenti di difficoltà ed è da lì che bisogna ripartire. Ora invece quando sbagliamo ci sciogliamo subito e questo non deve avvenire". 

L'espulsione di Porcino ha scombussolato i suoi piani?
"Sicuramente ma comunque una volta rimasti in dieci non è possibile subire du gol uguali in così poco tempo". 

Si sente a rischio?
"Io mi sento sempre a rischio, fa parte del nostro mestiere. Io continuo a fare il mio lavoro così come altri fanno e faranno il loro". 

C'è un problema in attacco?
"Proveremo con altre soluzioni ma i giocatori sono questi. Mi dispiace che non segnino perché hanno tutte le caratteristiche per poter far bene ma non le sfruttano a dovere". 

Mastica amaro anche Valiani: "Occorre recuperare le certezze a livello mentale che avevamo qualche giornata fa. Non credo sia un problema fisico o tattico e se anche fosse il mister sa come e dove intervenire. Io per natura non sono disfattista ma la situazione è brutta. Ci restano ancora sei partite e la metà sono scontri diretti da non fallire. Iniziamo a lavorare già sodo in questa settimana pensando a fare una grande prestazione contro il Brescia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Breda: "Contro il Cittadella un passo indietro. Io a rischio? Lo sono sempre stato"

LivornoToday è in caricamento