rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Livorno Calcio

Serie B, Palermo deferito e a rischio retrocessione: gli scenari

La società rosanero avrebbe gonfiato i bilanci per tre anni, ottenendo le iscrizioni ai campionati in maniera fraudolenta

Nuovo terremoto in Serie B. Dopo le turbolente vicende della scorsa estate, che hanno portato al fallimento di Avellino, Bari e Cesena e ad un torneo anomalo con sole diciannove squadre al via, il campionato cadetto rischia di vivere altri mesi infuocati. Il Palermo ed il suo presidente Maurizio Zamparini sono stati infatti deferiti dalla Procura Federale e il club rosanero, adesso, rischia la retrocessione in Serie C. Oggetto dell’indagine atti ed irregolarità gestionali che avrebbero nascosto la reale situazione patrimoniale dei siciliani, afflitti da debiti che ne avrebbero impedito la regolare iscrizione al campionato di B. In particolare, la società, dal 2014 al 2017, avrebbe gonfiato i bilanci attraverso crediti di milioni di euro inesistenti, ottenendo così le iscrizioni ai tornei in maniera fraudolenta. Deferito anche Anastasio Morosi, all’epoca dei fatti presidente del Collegio sindacale della società ed autore della relazione di stima sul valore dell’azienda.

Gli scenari

La prima udienza si terrà il 10 maggio a Roma e il Palermo, viste le pesanti accuse, rischia o una forte penalizzazione in classifica o, addirittura, la retrocessione in Serie C. Uno scenario, quest’ultimo, che aprirebbe le porte ai ripescaggi in estate, con l’ultima formazione retrocessa dalla B alla C che verrebbe riammessa nel torneo cadetto. Situazione che potrebbe riguardare da vicino il Livorno, che attualmente, a sole tre giornate dalla fine del campionato, occupa il quartultimo posto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Palermo deferito e a rischio retrocessione: gli scenari

LivornoToday è in caricamento