rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Livorno Calcio

Gori devastante, Zima para tutto: le pagelle di Foggia-Livorno

Gli amaranto, allo Zaccheria di Foggia, strappano il 2-2 in una gara ricca di emozioni. Migliore in campo il giovane attaccante scuola Fiorentina

Partita incredibile, quella tra Foggia e Livorno. Allo Zaccheria, nello scontro salvezza, succede di tutto: 2-2 il risultato finale.

Zima 7,5: non sbaglia niente. Bravissimo in due circostanze nel corso dei primi quarantacinque minuti, nel finale neutralizza il calcio di rigore calciato da Mazzeo.

Gonnelli 5,5: soffre da matti nella prima frazione e, con Kupisz, è presente sul luogo del misfatto in occasione della prima rete pugliese. Meglio nella seconda parte di gara.

Di Gennaro 5,5: sfortunato nella deviazione che concede il vantaggio al Foggia, nel primo tempo balla, come il resto della squadra. Poi, anche lui, cresce.

Boben 5: parte con autorità, ma poi, al 36', la leggerezza: invece di buttare via con decisione il pallone dall'area di rigore, tergiversa a lungo, riconsegnando infine la sfera ai rossoneri. Che trovano il 2-0.

Kupisz 5: imbarazzante il modo in cui si fa saltare da Cicerelli in occasione della prima rete. Inconcludente in fase offensiva, tremendamente fragile quando c'è da difendere.

Agazzi 6,5: torna da ex allo Zaccheria, ma il buon Davide non si fa intimorire: la solita prestazione fatta di corsa e carattere.

Luci 6: lotta su ogni pallone, da vero capitano. Qualcosina sbaglia, specie nel finale quando entra con troppa irruenza su Ranieri causando il rigore. 

Rocca 5: galleggia tra il centrocampo e l'attacco senza mai entrare nel vivo del gioco. Impalpabile (46' Murilo 6: porta vivacità sul fronte offensivo. Subito vicino al golo dopo pochi secondi.)

Eguelfi 5,5: preferito a Gasbarro, l'ex Verona appare timido nel corso della prima frazione di gara. Leggermente meglio nella ripresa.

Diamanti 6: non brilla come altre volte, Alino, ma le iniziative più pericolose partono comunque sempre dai suoi piedi. Comprese quelle che portano ai gol di Gori (88' Giannetti 4: ha l'occasione per regalare al Livorno tre punti fondamentali nella corsa salvezza, ma spreca malamente il penalty guadagnato).

Raicevic 6: non dispiace il montenegrino, che combatte su ogni pallone andando anche vicino alla rete nel corso del primo tempo (63' Gori 8: devastante. Entra e nel giro di meno di un quarto d'ora raddrizza le sorti degli amaranto: prima un gran sinistro al volo, poi un preciso colpo di testa)

Breda 6: il suo Livorno sbanda paurosamente nei primi quarantacinque minuti, poi l'ingresso di Gori cambia la gara. Chiaro che l'ex Foggia, adesso, merita una maglia da titolare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gori devastante, Zima para tutto: le pagelle di Foggia-Livorno

LivornoToday è in caricamento