rotate-mobile
Livorno Calcio

Serie B | Livorno, Protti suona la carica: "Pronti a rialzarci"

A tre giorni dalla delicata sfida con il Brescia, il club manager indica la strada per uscire dalla crisi: "In campo con lo stesso spirito messo con la Salernitana"

Fermi tutti, parla Igor Protti. Il momento, in casa amaranto, è delicatissimo ed ecco che a metterci la faccia è l’ex numero dieci, nonché attuale club manager del Livorno: "È un qualcosa che, in questi tre anni, ho sempre fatto nei momenti più complicati. La situazione è infatti difficile, ancor più che a inizio stagione, in quanto il margine di errore adesso è ridottissimo. Possiamo però uscirne e sono sicuro che possiamo farcela: adesso comincia un minicampionato di sei partite nelle quali dovremo raccogliere più punti possibili".

Protti ha poi analizzato il recente scarso rendimento della squadra di Breda: "Per cinque mesi abbiamo spinto sull’acceleratore in maniera importante, un calo mentale o fisico poteva anche essere fisiologico. Purtroppo è arrivato nel momento in cui avevamo tre gare in una settimana e questo, sulla nostra classifica, ha inciso. Le ultime tre partite sono state però diverse tra loro: con il Perugia è stato un match in linea con altri disputati in trasferta, nel quale siamo partiti benino sciogliendoci una volta passati in svantaggio, mentre con la Cremonese, pur non avendo brillato come altre volte, avremmo sicuramente meritato di più. Quello che non va bene è ciò che si è visto con il Cittadella: è stata una partita inaccettabile, con uno scoramento che non deve mai verificarsi. In ogni partita si deve lottare fino all’ultimo secondo".

Il club manager ha poi indicato la via da seguire per uscire dalla crisi: "Subito dopo la gara di sabato scorso, alcuni dei nostri giocatori più esperti hanno detto cose importanti e i più giovani devono seguire il loro esempio. In questa settimana ho visto meno allegria e spensieratezza nei ragazzi: questo deve trasformarsi però in energia positiva. A volte anche un pizzico di paura può essere uno stimolo a fare meglio. Le parole di Spinelli e i rapporti con la società? Noi dobbiamo concentrarci solamente sul campo, non dobbiamo dare spazio a qualsiasi cosa che possa distrarci o che possa rappresentare un alibi. Dobbiamo arrivare a fine campionato con la consapevolezza di aver dato tutto. Dovremo avere sempre lo stasso atteggiamento visto con la Salernitana, con la squadra che ha lottato su tutti i palloni esultando ad ogni inteevento difensivo. Ora siamo con la testa alla gara di lunedì sera con il Brescia: ci aspetta una sfida difficilissima, loro sono la squadra più forte del campionato e hanno un attacco micidiale, ma sono sicuro che faremo una grande prestazione".

Infine, Igor Protti non ha voluto parlare del suo futuro al termine della stagione: "Non riesco a vedere oltre a lunedì sera e poi all’11 maggio, quando giocheremo l’ultima gara del torneo. Questa, per me, è l'unica cosa che adesso conta davvero ".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B | Livorno, Protti suona la carica: "Pronti a rialzarci"

LivornoToday è in caricamento