Serie B, Juve Stabia-Livorno 2-3: partita dalle mille emozioni, Boben affossa le Vespe nel recupero

Una rete del difensore sloveno al 94' regala agli amaranto il secondo successo esterno stagionale. Primi punti per il tecnico Antonio Filippini

Orgoglio Livorno. Gli amaranto, nella 30esima giornata di Serie B, hanno espugnato per 3-2 il campo della Juve Stabia al termine di una partita dalle mille emozioni. Una vittoria di cuore e carattere, ottenuta in pieno recupero grazie ad un preciso destro del difensore sloveno Matjia Boben: una rete che tiene ancora in vita la truppa Flippini, chiamata a compiere un vero e proprio miracolo se vuole sperare di agganciare il treno playout.

Juve Stabia-Livorno, le pagelle

Juve Stabia-Livorno, la cronaca

Filippini ripropone il 3-5-2 visto contro il Cittadella, con il rientrante Marras, assente con i veneti per squalifica, a comporre il tandem offensivo con Ferrari. In difesa, a protezione di Plizzari, ci sono Del Prato, Bogdan e Boben, mentre in mezzo al campo spazio per Ruggiero, Awua, Luci, Agazzi e Seck. Il match, dopo i primi venti minuti scivolati via senza emozioni, si sblocca al 21' grazie ad una punizione di Calò, con il tiro-cross del centrocampista delle vespe che beffa Plizzari. I campani, al 37', hanno anche l'occasione per raddoppiare, ma il colpo di testa di Forte, servito da Ricci, finisce sopra la traversa della porta amaranto.

Al rientro dall'intervallo Filippini passa al 4-3-3 inserendo Marsura al posto di Ruggiero e il Livorno cambia subito pelle. Al 54' è proprio l'ex Venezia a rendersi pericoloso, poi nel giro di due minuti, tra il 58' e il 60', gli amaranto ribaltano il risultato: prima Agazzi, con una bella conclusione a giro, trova il pari, poi Marras, servito da Del Prato, firma il sorpasso con un tocco ravvicinato che batte Provedel. All'85' la formazione di Filippini rimane in dieci per l'espulsione di Porcino, autore di una dura entrata su Canotto, e la Juve Stabia ne approfitta subito per trovare il pari con un colpo di testa di Cisse. All'87' rosso anche per i campani, con Ricci allontanato per doppia ammonizione. Il Livorno torna così alla carica e al 94', con un preciso destro di Boben, trova il gol del definitivo 3-2. 

Il tabellino di Juve Stabia-Livorno

Juve Stabia (4-3-1-2): Provedel; Fazio, Troest (78' Rossi), Allievi, Ricci; Calò, Calvano (59' Canotto), Addae; Bifulco (64' Elia); Cisse, Forte. A disposizione: Russo, Melara, Di Mariano, Di Gennaro, Izco, Germoni, Mallamo, Tonucci, Buchel. Allenatore: Caserta.
Livorno (3-5-2): Plizzari; Del Prato, Bogdan, Boben; Ruggiero (46' Marsura), Agazzi, Luci, Awua (88' Morelli), Seck (55' Porcino); Marras (74' Murilo), Ferrari (55' Braken). A disposizione: Neri, Ricci, Coppola, Brignola, Trovato, Mazzeo. Allenatore: Filippini.
Arbitro: Robilotta di Sala Consilina
Reti: 21' Calò, 58' Agazzi, 60' Marras, 85' Cisse, 94' Boben
Note: angoli 4-4, ammoniti Marras, Forte, Ruggiero, Cisse, Fazio, Calò, espulsi Porcino e Ricci recupero 0'+6'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento