rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Livorno Calcio

Breda: "Il rigore per il Palermo? Decisione sui generis. Potevamo avere 5 punti in più"

Il tecnico mastica amaro per l'ennesimo gol subito nel finale e recrimina per il penalty assegnato ai rosanero nel finale di primo tempo

Non può che masticare amaro Roberto Breda per il pareggio maturato al termine della sfida contro il Palermo. Il suo Livorno era stato bravo a ribaltare il risultato ma è stato raggiunto proprio sul più bello. Peccato perché con i punti persi tra Foggia e contro gli uomini di Rossi a quest'ora la classifica poteva essere diversa. 

Mister, quanto rammarico c'è?
"Peccato perché tra i punti persi con Brescia, Foggia e Palermo... Comunque non mi piace vivere nel passato ma guardare sempre al futuro. Sappiamo che il Venezia ha punto più di noi però oggi ha preso quattro gol dal Crotone. Nelle ultime tre partite abbiamo chance di fare punti". 

Pensa che la salvezza diretta sia ormai irraggiungibile? 
"Quando sono arrivato i playout rappresentavano l'obiettivo minimo quindi non ci vedrei nulla di male nel giocarli. Al mio arrivo la situazione non era buona, abbiamo fatto un grande lavoro e ai ragazzi c'è da dirgli solamente bravi". 

Quel rigore a fine primo tempo grida ancora vendetta?
"È stata una decisione sui generis che ha complicato il tutto perché ha permesso al Palermo di chiudere avanti il primo tempo. Tuttavia siamo stati bravi a recuperare e meno bravi a farci raggiungere nel finale. Avrei preferito giocare meno bene e vincere". 

I tre punti sarebbero stati meritati?
"Per il tipo di partita che abbiamo fatto credo proprio di sì. Sarebbe stata una vittoria importante ma purtroppo ancora una volta nel finale paghiamo qualche disattenzione". 

Con che spirito a Verona?
"Con la consapevolezza di poter fare bene. Sappiamo che loro non sono imbattibili, ma servirà recuperare bene le forze". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Breda: "Il rigore per il Palermo? Decisione sui generis. Potevamo avere 5 punti in più"

LivornoToday è in caricamento