Serie B, Livorno-Pordenone 2-1: Agazzi e Marras regalano la prima vittoria agli amaranto

Prestazione convincente della squadra di Breda, che sfata finalmente il tabù gol. Inutile il momentaneo pari di Strizzolo per gli ospiti

Finalmente. Dopo tre ko consecutivi, il Livorno rialza la testa e trova i primi punti del campionato, cogliendo una sofferta ma meritata vittoria contro il Pordenone nella quarta giornata di Serie B. E finalmente si è sbloccato anche l'attacco, con Agazzi e Marras che hanno infranto il tabù gol, che durava addirittura dalla gara di  Padova dello scorso torneo. Era l'11 maggio, una vita fa. Stavolta però la squadra messa in campo da Breda ha convinto: l'inedito 3-4-3, con il tridente offensivo composto da Marsura, Mazzeo e Marras, ha messo costantemente in apprensione la retroguardia friulana, in difficoltà nel trovare le giuste contromisure. Benissimo soprattutto Marsura, lieta sorpresa di questo avvio di stagione, capace di seminare costantemente il terrore tra i difensori ospiti. E anche la difesa, eccezion fatta per la sbavatura di Bogdan che è costata il momentaneo pareggio, ha retto bene. Insomma, dopo un avvio di stagione complicato, tanti motivi per guardare al futuro con maggior fiducia.

Livorno-Pordenone, le pagelle

La cronaca

Il Livorno prende subito in mano la gara e si rende pericoloso dopo appena due minuti, con la conclusione di Marras che finisce di poco a lato. Poi, al 21', il meritato vantaggio, con Agazzi che lascia partire un destro dal limite sul quale Di Gregorio nulla può. Gli amaranto, aggressivi e pimpanti, insistono e sfiorano il raddoppio prima con Morganella, poi con Di Gennaro ed infine con Mazzeo, ma il primo tempo si chiude con una sola rete di vantaggio.
Nella ripresa il Pordenone inizia meglio e al 55', alla prima vera occasione, trova il pareggio con Strizzolo, bravo a sfruttare al meglio un traversone di Pobega. Luci e compagni reagiscono però subito e, dopo aver sfiorato il gol con Morganella, siglano il nuovo vantaggio al 68', con Marras che sfrutta al meglio l'invito di uno scatenato Marsura. Pochi minuti più tardi Raicevic potrebbe chiudere il match, ma la sua conclusione, smorzata, viene neutralizzata dal portiere friulano. Poi, nel finale, ci pensa Zima a spegnere le speranze del Pordenone, con il ceco che vola a deviare in angolo prima una punizione di Chiaretti e poi una conclusione di Monachello. Ed al Picchi può esplodere la festa.

Il tabellino di Livorno-Pordenone

Livorno (3-4-3): Zima; Bogdan, Di Gennaro, Boben; Morganella (65' Del Prato), Agazzi, Luci, Porcino; Marras, Mazzeo (56' Raicevic), Marsura (83' Braken). A disp: Plizzari, Ricci, Gasbarro, Gonnelli, Rizzo, D'Angelo, Murilo, Morelli, Stoian. All. Breda

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Camporese, Barison, De Agostini; Misuraca (53'Chiaretti), Burrai, Pobega; Gavazzi (84' Monachello); Candellone (69' Ciurria), Strizzolo. A disp: Jurczak, Almici, Stefani, Vogliacco, Zanon, Bassoli, Mazzocco, Zammarini, Pasa. All. Tesser

Arbitro: Di Martino di Giulianova

Rete: 20' Agazzi, 55' Strizzolo, 67' Marras

Note: angoli 6-4 per il Pordenone, ammoniti Burrai, Semenzato, Chiaretti, Di Gennaro, spettatori 4.701 di cui 3.351 abbonati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato topo in una trappola, l'Asl chiude il laboratorio di pasticceria Piccoli Piaceri

  • Renato Zero ringrazia i livornesi: "Dé, mi avete fatto sentire a casa"

  • Trovato in overdose nel bagno di un locale, 30enne salvato dal medico del 118

  • Chiude l'Oviesse alle Fonti del Corallo. Il sindacato: "Lavoratrici ricollocate in altri punti vendita"

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • Viale del Risorgimento, auto investe madre e figlio: grave 35enne

Torna su
LivornoToday è in caricamento