Piacenza-Livorno 2-0, le pagelle: nessuna colpa dei giocatori, società da zero assoluto

Da applausi la prova dei calciatori amaranto scesi in campo tra mille difficoltà. A prendere le pallonate doveva esserci chi ha permesso tutto questo

Il Livorno esce sconfitto dal campo di Piacenza per 2-0. Decidono le reti di Corbari nel primo tempo e Gonzi nella ripresa.  Nel fare le pagelle, non possiamo non tenere in considerazione il momento particolare che sta vivendo il Livorno tra stipendi pagati in ritardo, rosa ridotta ai minimi termini e una situazione societaria che non dà alcuna garanzia per il futuro. Tutti i calciatori infatti meriterebbero la sufficienza anche solo per essere scesi in campo, facendolo, oltretutto, dignitosamente. Dignità che invece non ha questa società, colpevole di una situazione che sta rasentando il ridicolo. Basta vedere la panchina a disposizione di Dal Canto per farsi un'idea: solo sette elementi tra cui il secondo portiere e due classi 2000 e un 2003.

Romboli 5,5: qualche buona parata alternata a svarioni.

Morelli 5,5: troppo timoroso sulla destra, soffre la spinta piacentina (63' Parisi 6: leggermente meglio rispetto al compagno).

Di Gennaro 6: ritornato da Reggio Emilia con la speranza di poter lottare per la B. Dovrà rivedere i suoi piani. Uno degli ultimi a mollare.

Marie Sainte 5,5: si perde Corbari in occasione del vantaggio piacentino. In difficoltà nel contenere gli attaccanti avversari.

Fremura 5,5: in difficoltà sulla sinistra nel contenere Simonetti. Uno dei giovani lanciato titolare per necessità. La speranza è che non lo rovinino (63' Pallecchi 6: entra quando la partita, a mezz'ora dalla fine, ormai ha già poco da dire).

Haoudi 6,5: il giovane ha personalità e prova a mettersi in mostra come può.

Agazzi 6: da solo non può fare miracoli e con il passare dei minuti finisce risucchiato nel vortice amaranto. Dispiace per lui vederlo ancora qua.

Porcino 6: non deve essere facile giocare in un ruolo non suo. L'esterno fa quel che può, ma è evidente che non sia a suo agio.

Braken 5,5: la solita giornata con poche luci e tantissime ombre (80' Canessa sv).

Mazzeo 5,5: mai una conclusione pericolosa verso lo specchio della porta. Ma avete visto dove è costretto a giocare? Quasi mediano davanti alla difesa.

Murilo 5,5: non riesce a trovare la giusta posizione e finisce con il perdersi lungo le corsie laterali.

All. Dal Canto 6: grazie mister di provare a mettere in campo una squadra presentabile. Invidiamo la sua pazienza nel sopportare quanto sta accadendo attorno alla sua squadra. Perdere 2-0 è un risultato onorevole viste le condizioni nelle quali il Livorno si è presentato al Garilli.

Società Livorno calcio 0: semplicemente imbarazzante presentarsi a Piacenza in queste condizioni. In campo, a prendere le pallonate, doveva esserci chi ha permesso tutto questo, non undici giocatori che meriterebbero invece soltanto applausi per continuare ad allenarsi e giocare con professionalità.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Allerta meteo a Livorno, codice giallo per rischio neve e ghiaccio nella notte tra sabato e domenica 17 gennaio

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

Torna su
LivornoToday è in caricamento