Livorno, Spinelli: "Il mio tempo qui è finito. Cessione? Accordo con Yousif, lo aspettiamo per chiudere"

Il presidente amaranto annuncia l'addio: "Dopo vent'anni la tifoseria vuole cambiare. Campionato? Non ha senso pensare al calcio in questo momento"

Aldo Spinelli dice basta. Mentre il calcio si interroga sulle possibilità di portare a termine la stagione, attualmente sospesa a causa dell'emergenza Coronavirus, il patron amaranto, intervenuto alla trasmissione "Avanti Livorno" andata in onda giovedì 2 aprile su Telecentro2, ha ribadito la propria volontà di cedere la società, considerando ormai conclusa la sua esperienza al timone del club di via Indipendenza: "Il tempo della mia famiglia a Livorno è terminato - ha detto Spinelli -: ormai, dopo vent'anni di presidenza, non siamo più graditi alla piazza".

Spinelli: "Accordo con Yousif, lo aspettiamo per chiudere la trattativa"

Un addio che, però, è legato agli sviluppi della trattativa con Majd Yousif, l'imprenditore libanese che, a più riprese, ha dichiarato di essere interessato a rilevare la società: "Con Yousif abbiamo un accordo - ha affermato il presidente amaranto -: il 28 febbraio, davanti al sindaco e ai giornalisti, ci siamo stretti la mano e questo, per me, vale più di mille parole. Nelle ultime settimane non ci siamo più sentiti, ma speriamo che appena termini questa emergenza possa tornare in Italia per chiudere la trattativa".

"Fermare il calcio, la priorità è la salute. E che errore non confermare Diamanti..."

Spinelli si è poi soffermato sul futuro della stagione calcistica: "In questo momento bisogna pensare solamente a salvaguardare la salute dei cittadini, non è pensabile tornare in campo in tempi brevi. Ci sono cose più importanti adesso: al nord ogni giorno ci sono migliaia di casi e gli esperti parlano di almeno 60 giorni prima di ripartire. Le aziende stanno chiudendo, i lavoratori sono in cassa integrazione, i medici rischiano la vita: è giusto fermare il calcio".

Infine, alcune battute sul disastroso campionato di cui si è resa suo malgrado protagonista la formazione amaranto: "Non confermare Diamanti è stato un errore, purtroppo ci siamo fidati di Breda ed abbiamo sbagliato. È stata una stagione storta fin dall'inizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Cambini, aperitivi da asporto consumati in via Roma: caos e assembramenti in strada. Video

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

Torna su
LivornoToday è in caricamento