rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Livorno Calcio

Livorno popolare e PLS, l'Unione sportiva è più di un'idea: "Valutiamo progetto, vediamo chi ci sta"

L'azionariato pronto ad abbandonare l'As di Spinelli e ripartire dal club biancoverde: "Qui ci sono già le strutture, si può fare un percorso comune. Ma servono tutte le componenti"

Nel prossimo campionato di serie D potrebbe andare in scena un derby per certi versi clamoroso. As Livorno calcio contro Us Livorno. Siamo ancora nel campo delle ipotesi, ma questo scenario potrebbe veramente materializzarsi. La domanda però viene spontanea: e la Pro Livorno Sorgenti che fine fa? Potrebbe cedere il titolo sportivo proprio alla vecchia Unione sportiva con l'appoggio di Livorno_popolare. A spingere verso quest'ultima ipotesi sono proprio i componenti dell'azionariato che ieri, domenica 23 maggio, hanno avuto un incontro proprio con la società biancoverde per parlare di questo possibile "accordo". L'idea ormai chiara è quella di abbandonare l'attuale società amaranto ritenuta ormai il giocattolo dell'ex presidente Spinelli e non più la squadra dei tifosi. 

Us Livorno 1915, possibile acquisizione del titolo della Pro Livorno Sorgenti

La proposta fatta dall'azionariato all'As Livorno non è andata a buon fine, ma i membri non si sono persi di animo e hanno subito pensato a come costruire una "alternativa valida". Ecco quindi spiegato il perché dell'incontro avvenuto all'Armando Picchi con i dirigenti della Pls: "È stata messa a disposizione della città - sottolinea Livorno_popolare - il proprio percorso sportivo e la propria matricola per un nuovo progetto unitario volto a ricostruire una squadra in cui finalmente ogni tifoso livornese si possa riconoscere. Un progetto in cui i nostri metodi di lavoro possano essere protagonisti di un nuovo corso". 

Livorno_popolare: "Ci confronteremo con le realtà del territorio"

L'idea è chiara: far rinascere la vecchia Unione: "Il nostro progetto è volto a unire e non a dividere, ma adesso dovrà confrontarsi con tutte le altre realtà del territorio per comprendere se ci siano tutte le condizioni affinché questo avvenga. A cominciare dalla denominazione: Unione Sportiva Livorno. Adesso si aprirà una fase di discussione e analisi per comprendere se tutti i protagonisti della partita avranno intenzione di percorrere questo percorso comune". 

Us Livorno, amministrazione comunale e tifosi: le componenti chiave del progetto 

Adesso che la proposta è stata lanciata occorre capire come tutto questo possa essere realizzabile. La Pro Livorno Sorgenti e il club Magnozzi Fides che ha registrato il vecchio logo dell'Us hanno già dato il loro benestare all'operazione. L'amministrazione comunale, come confermato dalla presenza del presidente del consiglio Pietro Caruso all'incontro avvenuto al Picchi, è disposta ad aprire un dialogo e la recente volontà da parte del sindaco Salvetti di revocare lo stadio all'attuale Livorno calcio per inadempienze potrebbe aiutare il progetto a prendere forma. Infine ci sarà da ascoltare i tifosi: il rischio è di creare una spaccatura profonda con una frangia schierata con l'As Livorno e un'altra dalla parte dell'Us. "Il nostro intento è quello di unire e non di dividere" ripetono dall'azionariato popolare ed è per questo che anche i sostenitori avranno la loro voce in capitolo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno popolare e PLS, l'Unione sportiva è più di un'idea: "Valutiamo progetto, vediamo chi ci sta"

LivornoToday è in caricamento