Livorno: c'è l'offerta argentina, ma Spinelli non sa se vendere

La Sr Investments Group Corp ha messo sul piatto: 1,5 milioni per la gestione da qui a fine stagione, un altro milione e mezzo da versare in caso di salvezza o 500mila euro se ci sarà la retrocessione. Più 1,3 milioni a garanzia delle fideiussioni nei confronti della Lega

Il Livorno sta giocando due partite fondamentali per il suo futuro. Da una parte c'è il direttore sportivo Cozzella che sta cercando di rinforzare la rosa durante la sessione invernale di calciomercato. Dall'altra invece c'è la famiglia Spinelli che starebbe seriamente pensando di cedere la società. Come riporta l'articolo sulla Nazione a firma di Igor Vanni, a bussare alla porta della società sarebbe stata la Sr Investments Group Corp (società argentina attiva nelle infrastrutture e nell'agroindustria) che, a differenza di altre cordate che si sono presentate nel passato, avrebbe messo sul piatto una vera e propria offerta che adesso sarà valutata attentamente dalla famiglia Spinelli. Il gruppo argentino, che ha nell'ex calciatore del Baca Juniors Cristian Traverso come intermediario, avrebbe sorpassato anche la cordata romana rappresentata da Antonio Ciuffarella che, poco prima della fine del 2019, si era presentata da Spinelli per sondare il terreno per una eventuale acquisizione. 

Livorno in vendita, Aldo Spinelli: "Lottiamo ancora". Ma il figlio vuole lasciare

Vendita Livorno, ecco l'offerta presentata dalla Sr Investments Group Corp

L'articolo della Nazione entra nel dettaglio in quella che dovrebbe essere l'offerta presentata a Spinelli: 1,5 milioni per la gestione da qui a fine stagione, un altro milione e mezzo da versare in caso di salvezza o 500mila euro se ci sarà la retrocessione. A queste ci cifre si aggiungono 1,3 milioni a garanzia delle fideiussioni nei confronti della Lega. La palla adesso passa al presidente e suo figlio che avranno pochi giorni per prendere una decisione. Il gruppo argentino, qualora la trattativa andasse in porto, vorrebbe chiudere il tutto in tempi rapidi (si parla addirittura entro il 15 gennaio) per avere tempo e modo di operare nel mercato di riparazione. Cosa farà Spinelli? Da una parte vorrebbe andare avanti e provare a fare il possibile per salvare la squadra, ma dall'altra il figlio Roberto sta facendo pressione affinché la sua famiglia esca in maniera definitiva dal mondo del calcio. La sensazione è che questo braccio di ferro interno sia ben lontano dal concludersi.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Torna su
LivornoToday è in caricamento