Livorno in vendita, il gruppo argentino: "A Genova da Spinelli? Sì, con la garanzia che non cambi l'accordo"

Sr Investments Group ancora interessato all'acquisto. Cristian Traverso: "Non è un problema di biglietti, Spinelli lo sa bene. Siamo decisi a comprare, abbiamo un grande progetto. Ma non veniamo a perdere tempo senza certezze"

Succede tutto mentre Roberto Spinelli, dopo giorni di silenzio, parla in diretta tv a Senza Sconti, il programma condotto su Telecentro da Alessandro Guerrieri. È in quel momento che ci arriva il messaggio di Cristian Traverso, l'ex Boca Juniors che sta portando avanti la trattativa di acquisto del Livorno calcio per conto di Sebastian Reggiardo, CEO del gruppo argentino Sr Investments Group Corp: "Sì, puede llamarme", dice rispondendo su whatsapp. Di riservato non c'è praticamente più niente: a dare le cifre del pre accordo è lo stesso amministratore delegato del Livorno, che lascia però intendere come ormai con gli argentini sia tutto andato a monte (salvo poi riaprire uno spiraglio), mentre sarebbe possibile - se non addirittura probabile - che in società entri Antonio Ciuffarella con il 40% delle quote. Dall'altra parte Traverso, che parla senza sapere cosa stia dicendo l'ad del Livorno, esce per la prima volta allo scoperto, ribadisce la determinazione del gruppo argentino a rilevare la società, ma ammette che la situazione si sia bloccata per una questione di garanzie che entrambe le parti ragionevolmente pretendono.

Livorno in vendita, Salvetti: "Roberto Spinelli vuole lasciare". Ma il presidente rilancia: "Lottiamo ancora"

Traverso: "La storia dei biglietti è falsa, vogliamo garanzie"

Una situazione confusa che non si chiarisce del tutto neppure dopo l'intervento di mezz'ora dell'amministratore delegato del Livorno. Anche perché, se Spinelli jr dice di raccontare la verità, altrettanto lo sostiene Cristian Traverso. A partire da quella storia dei biglietti che gli argentini avrebbero preteso essere stati pagati dal Livorno per consentire loro di arrivare a Genova per l'incontro definitivo. "Non è così e Spinelli lo sa bene - racconta Traverso a LivornoToday -, vogliamo comprare una squadra di calcio e figuriamoci se il problema è la spesa dell'aereo. Il problema semmai è il tempo e noi non vogliamo perderne. Siamo disposti ad andare a Genova, ma c'è una questione di garanzia. Vogliamo essere certi di non fare un viaggio a vuoto, che non si cambino le carte in tavola rispetto a quanto definito nella bozza di contratto che ci è stata rinviata senza assicurazioni. Se abbiamo la certezza di poter acquistare veramente il Livorno a quelle condizioni, veniamo subito in Italia a firmare".

Livorno in vendita, settimana decisiva: ma la trattativa è appesa a un filo

L'entusiasmo, per quanto smorzato dalla situazione di stallo, è ancora alto, ma è chiaro che tirandola per le lunghe difficilmente l'operazione andrà in porto. "Ribadisco - continua Traverso - è un problema di garanzia e un pre contratto la darebbe a entrambe le parti. È ragionevole che Spinelli voglia conoscere gli acquirenti, ma è altrettanto ragionevole per chi investe sapere che si rispetti il pre accordo. Sono persone che hanno interessi in tutto il mondo, con un progetto serio e non si muovono per perdere tempo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stadio e centro sportivo: un progetto ambizioso pronto nel cassetto

Ultimatum e scadenze vere e proprie non ce ne sono, ma se in settimana una delle due parti non farà una mossa decisiva verrebbero meno i presupposti per concludere l'operazione. Il tempo stringe, anche perché gli argentini vorrebbero buttarsi subito sul mercato, tentare di salvare la squadra e ripartire con l'ambizione di creare qualcosa di enorme a Livorno, compresa la costruzione dello stadio e del centro sportivo, che riaccenda la passione e l'entusiasmo tra i tifosi. Una sfida ambiziosa: ecco perché, pur mancando quelle condizioni di garanzia, non è escluso che in settimana il gruppo argentino si prenda comunque il rischio di fidarsi della parola di Spinelli e voli a Genova per mettere tutto nero su bianco. Forse solo in questo modo si farà chiarezza sul futuro societario - e non solo - del Livorno calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia ad Antignano, muore investito da un treno: disagi al traffico ferroviario, sospesi i regionali sulla tratta Pisa-Grosseto

  • Scuole Fattori, la protesta dei genitori ferma le lezioni nell'atrio: "Garantire la sicurezza dei nostri figli"

  • Tragedia a Donoratico, bambino muore a 4 anni investito dallo scuolabus

  • Assembramenti, musica ad alto volume, schiamazzi e un accoltellato: notte senza tregua per polizia e carabinieri

  • Scuola, cosa fare se il bambino ha febbre, tosse o raffreddore: le linee guida del ministero in caso di Covid

  • Livorno, il nuovo presidente Navarra si presenta: "Ho grandi ambizioni. Luci? Lo voglio incontrare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento