rotate-mobile
Sport

Palio Marinaro, al Pontino la gara degli juniores: la decisione presa dalla Federazione italiana canottaggio

La classifica della competizione non era stata omologata a causa dei pali del traguardo che, non essendo allineati, avevano di fatto reso irregolare il campo di regata

È passato quasi un mese da quando davanti alla Terrazza Mascagni si è svolta l'84esima edizione del Palio Marinaro che tanto ha fatto discutere per la non assegnazione del titolo delle gozzette a quattro remi juniores. La gara era stata vinta dal Pontino, seguito dal Borgo Cappuccini e dal Venezia, ma l'ordine di arrivo non venne convalidato a causa dei pali del traguardo che, non essendo allineati, avevano di fatto reso irregolare il campo di regata. In un primo momento fu deciso che la competizione si sarebbe ripetuta invece nei giorni scorsi sull'accaduto si è espressa la Federazione italiana canottaggio sedile fisso (Ficsf) che ha confermato la vittoria dei giallorossi. 

Palio Marinaro juniores, dall'annullamento della gara alla vittoria del Pontino 

Le polemiche relative alla competizione delle gozzette juniores iniziarono subito dopo l'arrivo visto che in un primo momento a vincere sembrava fosse stato il Pontino, seguito da Borgo Cappuccini e Venezia. Altri invece sostenevano che a trionfare fossero stati i ragazzi biancorossi con a seguire Borgo e Pontino. La diatriba andò avanti per decine di minuti fino a quando il presidente organizzatore del comitato Palio Marinaro, Maurizio Quercioli, optò per far ripetere la competizione. Inizialmente le gozzette avrebbero dovuto gareggiare dopo gli armi a 10 ma dopo il "no" arrivato dalla capitaneria per ragioni di sicurezza si decise di ripetere la regata a settembre in occasione dei campionati nazionali di canottaggio a sedile fisso che si sarebbero dovuti tenere proprio a Livorno. 

Ora, a distanza di quasi un mese, la Ficsf ha stilato un ordine di arrivo diverso a quello che in molti si aspettavano: Pontino, Ovosodo, Venezia, Borgo, Salviano, Labrone. "La gara degli juniores non è stata convalidata in quanto, non essendo stata prodotta l'omologa da parte del comitato organizzatore sulla correttezza della linea dei pali di arrivo, i giudici non hanno ritenuto valido il risultato". La Federazione ha anche aggiunto che "per quanto riguarda la chiusura della manifestazione del Palio, ai soli fini interni, è stato stabilito un ordine di arrivo" il quale, come ha specificato dalla stessa Ficsf, non è valido a livello nazionale. Finita qui dunque? Forse, anche se probabilmente non mancheranno polemiche su quanto stabilito. 

"I pali di arrivo piazzati dal Comitato Organizzatore qualora non fossero stati regolari,  comunque - ha aggiunto il presidente organizzatore del comitato Palio Marinaro, Maurizio Quercioli - , sono stati riposizionati dalla Federazione mediante loro tecnico, cui noi non discutiamo sulla sua professionalità, pertanto qualora la federazione dicesse che i pali non fossero regolari contraddice se stessa. Il fatto che alle gare successive sia stato optato per spostare l'arrivo alle boe di partenza era per fugare ogni dubbio creato sul momento da alcune cantine, cui spero la federazione - ha concluso - prenderà i suoi provvedimenti. Naturalmente ribadiremo tutto questo tramite lettera del nostro legale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palio Marinaro, al Pontino la gara degli juniores: la decisione presa dalla Federazione italiana canottaggio

LivornoToday è in caricamento