Rugby, Serie B: Livorno espugna Imola (26-31) e vola al secondo posto

Vittoria in extremis per i biancoverdi, che approfittano del ko di Modena a Jesi per portarsi alle spalle della capolista Florentia

Vittoria al cardiopalma per i Lions: Capitolina Roma ko 22-19

Blitz esterno del Livorno Rugby. I biancoverdi, nella dodicesima giornata del campionato di Serie B, hanno espugnato il campo di Imola per 26-31 cogliendo il nono successo in undici incontri disputati. Una vittoria che, complice il ko di Modena a Jesi, permette alla formazione di Ceccherini di portarsi al secondo posto in classifica alle spalle della capolista Florentia.

Imola-Livorno Rugby

Sono i romagnoli, al 2', a sbloccare il punteggio con la meta del prima linea Pilani: 5-0. Veemente la reazione degli ospiti. La meta su azione sviluppata in più fasi siglata dall'attivo mediano di mischia Zannoni (11'), trasformata dall'estremo-cecchino Canepa permette di operare il sorpasso (5-7). Nella fase centrale del primo tempo, Imola trova due volte la via della meta. Marcature trasformate: al giro di boa della frazione, i locali conducono 19-7. Livorno non si disunisce e nella parte finale della prima frazione aumenta a dismisura i giri del proprio motore. Tra il 25' e il 37' tutto funziona a meraviglia nella squadra ospite. Tre mete e due trasformazioni (17 punti) per i biancoverdi nel giro di 12'. La meta del classe 2002 Meini consente di accorciare le distanze al 25' (19-12). Al 30' i livornesi acciuffano la parità, con la meta dell'esperto terza linea Mernone, trasformata da Canepa: 19-19. Al 39', con capitan Merani, i livornesi siglano la loro quarta meta (quella del bonus-attacco) e tornano in vantaggio: 19-26 all'intervallo.

Livorno Rugby 2-2-5

I romagnoli, nella ripresa, pareggiano i conti (anche delle mete siglate) con l'ala Polidori. Tiozzo trasforma: 26-26 al 19'. Inizia il lungo e decisivo sprint. Ultimi giri di lancetta vietati ai deboli di cuore. Tiozzo fallisce il piazzato del possibile nuovo mini-allungo imolese. Praticamente sul rovesciamento di fronte, Livorno costruisce un'azione dinamica ed efficace. Tutta la squadra partecipa attivamente all'attacco, che permette al valido trequarti Menicucci di siglare la meta della vittoria (39').

Il tabellino

IMOLA – LIVORNO RUGBY 26-31

IMOLA: Scalerandi (13' st Tiozzo); Polidori, Donattini, Ferretti, Casolini; Bianconcini (3' st Bianconcini), Carli; Giangregorio, Ugolini (36' pt Monduzzi), Romano (cap.); Olivato F. (26' st Sabbioni), Olivato R.; Ricci, Calderan, Pilani. A disp.: Modeni, Monterisi, Salvatori. All.: Stefano Raffin.
LIVORNO RUGBY: Canepa; Freschi (37' st Vellutini), Menicucci, Merani (cap.), Meini; Gesi Si., Zannoni N.; Mernone, Scrocco (20' st Berthomier), Bottari; Castellani (30' Pardini), Gragnani Gia. (37' st Mazzocca); Ravalle, Campanile T. (1' st Bufalini), Ciapparelli G.. All.: Michele Ceccherini (squalificato; in panchina Stefano Gesi).
ARBITRO: Marco Spirito di Prato.
MARCATORI: nel pt (19-26) 6' m. Pilani, 11' m. Zannoni N. tr. Canepa, 15' m. Casolini tr. Tiozzo, 20' Donattini tr. Piozzo, 25' m. Meini, 30' m. Mernone tr. Canepa, 37' m. Merani; nel st 16' m. Polidori tr. Tiozzo, 39' m. Menicucci.
NOTE: nessun cartellino estratto dall'arbitro. In classifica 2 punti per l'Imola, che ha perso (doppio bonus; scarto inferiore alle otto lunghezze e quattro mete all'attivo) e 5 per il Livorno, che ha vinto e si è assicurato il bonus-attacco (cinque mete).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

Torna su
LivornoToday è in caricamento