Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Paddle, calcetto, basket, scherma e boxe: ecco "Oltremare", il nuovo villaggio sportivo multidisciplinare

L'impianto sorgerà in via delle Sorgenti nell'area dell'ex sito industriale "Silicati Montecatini"

Calcio a 5, basket, scherma, boxe, triathlon, padel, 3x3, podismo e danza. Questi tutti gli sport che verranno ospitati nel villaggio sportivo "Oltremare", che sarà allestito in via delle Sorgenti nell'ambito della riqualificazione dell'ex sito industriale "Silicati Montecatini". Numerose le associazioni che collaboreranno all'iniziativa, a partire da Fides Pielle e Livorno 3x3 per arrivare a Us Livorno e Boca Juniors, passando per Pink Cows, Livorno box Salvemini e Sempredicorsa. A completare il progetto le strutture di osteo e slim bike, una meeting room ed un punto ristoro. La riqualificazione, oltre alla bonifica nell'ottica di una "Livorno amianto free", prevede infine la realizzazione di un impianto geometermico a zero emissioni.

Nuovo villaggio sportivo a Livorno. Salvetti: "Iniziativa che contribuirà a ricreare un clima di quartiere"

"Questo progetto - ha dichiarato il sindaco Luca Salvetti - viene sviluppato in una parte della città che aveva particolare bisogno di attenzione, soprattutto dopo la chiusura del passaggio a livello che ha generato una situazione difficile da sopportare. Una bellissima iniziativa legata alla sport, strutturata dai privati che si affiancano all'amministrazione, e che contribuirà a ricreare un clima di quartiere. Il tessuto sociale, che rischiava di esser perso definitivamente, verrà mantenuto".

DSC_0114-2

Vullo: "Trasformata un'idea in realtà"

"Un grande lavoro iniziato ad agosto 2019 - ha affermato il coordinatore Francesco Vullo -. La costruzione di una squadra, capitanata da tre grandi protagonisti: la proprietà che ha creduto nel progetto presentato e che sta tutt'ora spingendo in prima linea. In due anni abbiamo trasformato un'idea in realtà. La data odierna segna la fine di un primo percorso. Poi c'è Claudio Magnani che con le gestioni sportive è riuscito a coinvolgere, oltre se stesso, tanti amici che credono nel progetto a livello finanziario, aspetto fondamentale. Il terzo soggetto, il più importante, siamo noi sportivi che ci aggreghiamo in un percorso  autosufficiente, anche per il quartiere. Ma la squadra, per essere perfetta, prevede un intervento pubblico: nel nostro detonatore sociale, deve entrare anche l'amministrazione, alla quale non chiediamo nessun sacrificio, solo il supporto".

Fremura: "Accettato immediatamente di aderire al progetto"

"Sono stato contatto due anni fa da Francesco Vullo e Nicola Zanotti - ha spiegato il direttore commerciale Attilio Fremura - . Mi hanno illustrato un progetto in fase embrionale ed immediatamente mi sono gettato dentro. L'idea mi è piaciuta, così come il fatto che arrivasse da loro, due persone che vivono lo sport in maniera sana. Un lavoro piacevole per me, da sempre legato allo sport, per via indiretta. In questo caso potrò invece partecipare direttamente, fornendo il mio contributo e l'esperienza nel settore commerciale, che dovrà sostenere l’attività". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paddle, calcetto, basket, scherma e boxe: ecco "Oltremare", il nuovo villaggio sportivo multidisciplinare

LivornoToday è in caricamento