rotate-mobile
Volley

Volley B maschile, prima gioia da tre punti per lo IES MVTomei: Modena ko nello scontro diretto

La squadra biancorossa vince 3-1 al PalaPanini e scavalca in classifica proprio gli emiliani raggiungendo la zona salvezza

MODENA VOLLEY: Rascato, Brondolo 1, Schianchi 14, Ugolini ne, Melato 3, Pauli, Tauletta 17, Manebue 3, Gozzi 11, Bini L, Spina ne, Malavasi 4, Bertagnoli, Castagneri 6, Sandu 5. All.: Asta-Parenti.

IES MVTOMEI: Wiegand ne, Morelli, Imbriolo 9, Gori 19, Costa ne, Poli ne, Golino ne, Grassini 13, Riposati ne, PuccinelliL ne, Lupo 5, Langella L, Facchini ne, Croatti 2, Baracchino 15. All. . Piccinetti-Rossi.

ARBITRI: Mischi-Crivellente

PARZIALI: 17-25, 25-19, 19-25, 23-25. Battute vincenti 8-1, battute sbagliate13-7, muri vincenti: 8-16.

Prima vittoria “piena” per lo IES MVTomei che sbanca il PalaPanini battendo in quattro set i locali del Modena Volley. Dopo il successo dell’esordio di Prato al tie-break, che aveva portato in dote due punti, Wiegand e soci mettono fine al digiuno (tre sconfitte consecutive) e abbracciano i primi tre punti della stagione. La compagine dei Vigili del Fuoco sale a cinque punti in classifica scavalcando i locali emiliani e l’altra formazione modenese dell’Anderlini e sistemandosi quindi al decimo posto, fuori dalla zona retrocessione riservata alle ultime quattro del girone.

Modena, formazione composta da giocatori Under 19, si schiera con Castagneri opposto a Melato, Menabue e Malavasi in banda, Tauletta e Rascato al centro, libero Bini. Livorno in campo con Gori opposto a Croatti, Imbriolo e Lupo in banda, Grassini e Baracchino al centro, libero Langella.

Primo set mai in discussione con Lupo che scava un piccolo solco al servizio (5-2), biancorossi finalmente padroni della battuta dove sono pochissimi gli errori, coach Asta chiama dalla panchina Schianchi, Gozzi e Sandu, ma l’inerzia del set premia Livorno che si impone 25-17.

Al rientro in campo i padroni di casa alzano il ritmo e il MVTomei inizia a faticare in ricezione e a muro. Sul 16-14 per Modena coach Piccinetti richiama i suoi in panchina, ma l’ingresso di Gozzi al servizio e i due errori consecutivi in ricezione di Langella aumentano il divario fa le due squadre, con i locali che alla fine pareggiano i conti.

 Nella terza frazione si rivede il muro biancorosso, con Baracchino (sette muri per il centrale a fine gara) insuperabile o quasi e Gori (top scorer con 19 punti) molto preciso sia in attacco che al servizio. Livorno scappa via (24-17) e nel finale l’errore di Modena al servizio concede il punto a Imbriolo e compagni.

Al cambio campo tornano però le incertezze dei labronici viste anche nel secondo parziale, la ricezione scricchiola e l’attacco di casa ne approfitta per dilagare con Castagneri e Gozzi. Il sestetto di Asta è avanti di quattro lunghezze (12-8 e 16-12), ma lo IES stringe i denti e serra le fila cominciando la rimonta che culmina con il muro di Imbriolo (decisivo nel finale di gara) a timbrare il 17-17. Epilogo palpitante con i biancorossi avanti di solo due lunghezze all’ultimo time-out dei locali (21-23), gli ultimi punti sono un’estenuante battaglia di nervi: Modena annulla due match point al sestetto di Piccinetti e ci vuole la freddezza di Imbriolo, già autore del 24-21, per buttare giù la palla del definitivo 25-23 che fa scorrere i titoli di coda sulla partita.

Sabato alle ore 18.15 al PalaBastia arriverà la corazzata Ecosantagata Civita Castellana per la sesta giornata di campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B maschile, prima gioia da tre punti per lo IES MVTomei: Modena ko nello scontro diretto

LivornoToday è in caricamento