Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Livorno nel caos, l'allenatore Alessandro Dal Canto: "Il tempo non aspetta noi. E per ora non siamo neanche una squadra"

L'analisi del tecnico amaranto dopo l'eliminazione in Coppa Italia, figlia di una imbarazzante situazione societaria: "Siamo in ritardo biblico e senza giocatori"

 

"È difficile pretendere oggi un'identità da questa squadra perché oggi una squadra non lo siamo. Rispetto a chiunque siamo in ritardo biblico e non per colpa dei ragazzi". Parole di Alessandro Dal Canto, l'allenatore del Livorno eliminato in Coppa Italia dopo la sconfitta interna con la Pro Patria e costretto a subire una situazione societaria imbarazzante che si sta inevitabilmente ripercuotendo sulla squadra.

Bufera Livorno, tra Navarra e i soci la tensione è già alta

L'analisi del tecnico, condensata in meno di tre minuti tutti da ascoltare, è lucida, impeccabile e preoccupante: "La sola cosa che mi dispiace - dice il tecnico - è che capisco che ci siano esigenze primarie in questo momento qui, però poi c'è il risultato del campo e quando si arriva a giocare le partite ci si dimentica in fretta di tutto il resto ma non delle sconfitte. Allora è meglio che ci diamo una drizzata veloce perché il tempo non aspetta il Livorno".

Livorno, rivoluzione Navarra: Cozzella direttore sportivo. "Esonerati" Rubino, Sivieri e Borgo

"Per prima cosa dobbiamo pensare a mettere dentro giocatori, non ho neanche un centrocampista Agazzi escluso - conclude Dal Canto -. Ho la necessità di far trovare un'identità alla squadra perché mi piace lavorare in questo modo, ma qua oggi è una cosa che non è possibile e non lo sarà in tempi brevi. Domenica intanto speriamo di non giocare ma forse non saremo pronti neppure la prossima. So bene di dipendere dai risultati e sono a pronto a prendermi le mie responsabilità con i giocatori Dall'altra parte, però, dobbiamo cercare di mettere una pezza veloce perché sennò la situazione diventa grave".

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento