Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Serie B 2019/2020, Livorno-Chievo 3-4: contestazione dei tifosi allo stadio Armando Picchi. Video

Fischi da ogni settore, nel mirino tutti i giocatori e l'allenatore Roberto Breda: squadra a rapporto dagli ultras nel dopo partita

 

La pazienza è finita. La terza sconfitta casalinga su quattro gare giocate al Picchi, la quinta complessiva in sette partita di campionato, ha definitivamente sancito la rottura tra il Livorno e i propri tifosi che, al termine del 3-4 subito in rimonta dal Chievo, hanno contestato pesantemente giocatori e allenatore. Una bordata di fischi che ha sommerso la squadra, a testa bassa prima sotto la curva Nord e poi nel successivo confronto con un gruppo di ultras.

Breda: "I tifosi hanno ragione, non è possibile buttare via punti così"

Al di là degli aspetti tecnici, a Bogdan e compagni si rimprovera un atteggiamento di superficialità che, negli ultimi tre incontri, ha portato la squadra a subire rimonte incredibili negli ultimi minuti di gioco. Dopo il pareggio arrivato al 94' a Cosenza e la sconfitta con la Salernitana nel recupero (da 2-1 a 2-3), domenica scorsa 5 ottobre gli amaranto hanno buttato via altri punti anche contro i veneti, perdendo 4-3 al 90' dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio 3-1. Abbastanza per far esplodere la rabbia di uno stadio intero.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento