Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Barca a vela incagliata alla Meloria

Salvato un 51enne francese, naufragato sugli scogli della Torre. In corso le indagini sul perché stesse navigando in un'area vietata

 

Brutta avventura per un cittadino francese di 51 anni che, nella mattina del 15 gennaio, ha naufragato nelle acque antistanti il porto di Livorno con la propria imbarcazione a vela e che si trovava su un tender alla deriva. La motovedetta della capitaneria di porto, dopo averlo individuato, lo ha riportato a terra in buone condizioni di salute. L'uomo ha dichiarato che proveniva dalla Sardegna, diretto al porticciolo di Marina di Pisa, e che la propria imbarcazione era affondata
Alle prime luci dell'alba, invece, è stata accertata la presenza dell'imbarcazione "Le Chien" (questo il suo nome, ndr) incagliata sugli scogli della Torre della Meloria.
Sul posto è intervenuta una motovedetta della capitaneria di porto con a bordo personale subacqueo specializzato della guardia costiera per verificare l'eventuale presenza di inquinamenti nella zona del naufragio e per accertare le condizioni dello scafo. I rilievi non hanno riscontrato alcuna forma di inquinamento, ma la presenza di un grosso squarcio sulla murata di sinistra dell'imbarcazione. Sono in corso le indagini per accertare la dinamica e per chiarire i motivi per i quali il naufrago abbia subito tenuto a specificare che la propria unità fosse affondata. Gli uomini della capitaneria di porto stanno eseguendo ulteriori attività investigative per chiarire come mai l'uomo stesse navigando con le vele bordate in un'area dove la navigazione è vietata e per escludere che l'unità potesse essere impiegata per traffici illeciti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento