rotate-mobile

Livorno sconfitto a Pomezia, addio alla D. Esplode la rabbia dei tifosi contro i giocatori: "Indegni, via le maglie". Video

Amaranto contestati a fine partita dai propri sostenitori: "Non ci meritate"

Hanno incitato la squadra dal primo all'ultimo dei 120 minuti di gioco, rigori compresi. Poi una volta che il campo ha sentenziato la sconfitta del Livorno contro il Pomezia e la mancata promozione in serie D i tifosi hanno fatto esplodere tutta la loro rabbia verso i giocatori accusandoli di essere "indegni di indossare l'amaranto" nel vero senso della parola. Vantaggiato e compagni infatti a fine gara sono andati sotto lo spicchio riservato ai sostenitori livornesi, dove erano presenti anche Protti, Lucarelli e Mazzoni, per scusarsi dell'ennesima prestazione opaca offerta che è costata il salto di categoria.

Disastro Livorno, Angelini: "Incapaci di gestire le pressioni, squadra senza leader"

Giocatori contestati a Pomezia-2

Così come accaduto contro il Tau, al termine dell'incontro è partita una pesante contestazione con Ferretti e compagni che sono stati invitati a togliersi la maglia amaranto di dosso perché "non meritate di portarla". Sicuramente si tratta di un momento nerissimo nella storia della nuova società che era partita con ben altre intenzioni. Poi qualcosa si è rotto, ma i tifosi hanno comunque continuano a sostenere gli uomini di Angelini fino a oggi. Dopodiché hanno detto basta perché questa squadra doveva andare in D e invece è rimasta in Eccellenza dopo aver giocato gli spareggi promozione al di sotto del proprio potenziale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Livorno sconfitto a Pomezia, addio alla D. Esplode la rabbia dei tifosi contro i giocatori: "Indegni, via le maglie". Video

LivornoToday è in caricamento