Cani uccisi a Montenero, LNDC: "Servono leggi più severe contro questi mostri"

La denuncia della Lega nazionale per la difesa del cane: "A Livorno c'è una persona pericolosa a piede libero. Ci auguriamo che le indagini proseguano per individuare il responsabile"

Sabato 8 giugno Livorno ha appreso con stupore e rabbia della morte di tre cani che, dopo essere stati avvelenati e picchiati, sono stati gettati in un pozzo. La notizia, come era lecito attendersi, ha fatto subito il giro della città, dove è stata organizzata una manifestazione in programma il prossimo 22 giugno, e non solo. La Lega nazionale per la difesa del cane, tramite il suo presidente Piera Rosati, ha espresso profonda indignazione per quanto avvenuto: "Ormai notizie di questo genere sono così frequenti e raccapriccianti che sembra di assistere a un pessimo film horror - spiega Rosati -, ma purtroppo è la dura realtà. Come si può arrivare a forzare la recinzione di una proprietà privata e prendere i cani per seviziarli e avvelenarli? Il livello di lucidità e predeterminazione con cui è stato commesso questo orrendo crimine è davvero inquietante".

Rosati: "A Livorno c'è un mostro a piede libero"

"A Livorno c’è una persona estremamente pericolosa che va in giro a piede libero, pronta a fare del male ad altri esseri viventi di qualunque specie, anche umana - continua la presdente di LNDC -. Come sempre accade in questi casi, il proprietario ha sporto denuncia contro ignoti e LNDC si unirà alla denuncia, ma il rischio di archiviazione è molto alto se le indagini non permetteranno di trovare delle tracce da seguire per identificare i responsabili. Per questo motivo è importante che chiunque abbia informazioni utili collabori perché non si può voltare la testa dall'altra parte davanti a queste atrocità". "Mi auguro che gli inquirenti - conclude Rosati - vadano fino in fondo alla vicenda e facciano tutto il possibile per risalire al mostro che ha ucciso senza pietà queste tre creature innocenti. Allo stesso tempo, rinnovo il mio appello alla politica affinché tutti i proclami su leggi più severe per questi reati si tramutino in azioni concrete". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Calcio in lutto per la morte di Nicola Fiorenzani, giovane attaccante dell'Acciaiolo

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

Torna su
LivornoToday è in caricamento