Coronavirus Livorno, salgono a tre i casi positivi in Avr. Usb: "Tampone su tutti i lavoratori"

Il sindacato pretende un intervento deciso da parte del Comune: "Evitiamo che questi contagi si trasformino in un focolaio"

Salgono a tre i casi di Coronavirus all'interno di Avr, l'azienda che ha in appalto parte del servizio di raccolta rifiuti della città. A darne notizia, nel pomeriggio di oggi, mercoledì 25 marzo, è il sindacato di base Usb  secondo il quale sono sei i lavoratori attualmente messi in quarantena dalla Asl. "È ormai evidente - le parole di Usb - che la situazione stia peggiorando di giorno in giorno. Nonostante si stia parlando di un servizio essenziale, urge un intervento deciso da parte del Comune per evitare che questi contagi si trasformino in un vero e proprio focolaio di infezione. Pretendiamo che le sanificazioni vengano svolte ogni giorno su tutti i mezzi coinvolti nelle operazioni. Ogni mezzo - conclude il sindacato - deve essere utilizzato da un solo operatore e subito dopo sanificato correttamente". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Casi Coronavirus in Avr, Usb: "Serve il tampone su tutti i lavoratori"

Alessandra Benvenuti, sindacalista Usb, non usa giri di parole per descrivere l'aria che si respira all'interno di Avr: "I lavoratori sono una bomba battereologica - le sue parole - perché girano in continuazione per la città. Dovrebbero essere trattati come gli operatori sanitari visto che svolgono un servizio essenziale e tutti dovrebbero essere sottoposti al tampone. Questa misura permetterebbe di tutelare sia l'intera cittadinanza che i dipendenti stessi. Alcuni di loro, circa una decina, si sono messi in autoquarantena. Chi ha il potere di intervenire lo faccia perché la situazione sta diventando difficile da gestire". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

Torna su
LivornoToday è in caricamento