Rifiuti, esultano i commercianti della Venezia: in arrivo l'isola ecologica

L'isola ecologica sarà situata nell'area verde di piazza Anita Garibaldi

I commercianti della Venezia avranno la tanto richiesta isola ecologica. Dopo esser stati multati per l'esposizione dei bidoni fuori dai locali, ecco accolta la richiesta dell'isola ecologica portata avanti durante gli incontri avvenuti con l'amministrazione comunale. La location dove verrà collocata è quella di piazza Anita Garibaldi, nella zona vicino alle mura, e l' area sarà adegauatamente allestita in circa due mesi. A confermarne la realizzazione è l'assessore all'Ambiente, Giuseppe Vece: "Ci siamo ritrovati con il Ccn la Venezia è abbiamo ritenuto che quella di piazza Anita GAribaldi fosse la zona migliore - spiega Vece -. Stiamo definendo il progetto e sarà simile a quella di piazza Sforzini: l'accesso, disponibile h24, sarà con scheda e l'isola sarà svuotata giornalmente. In questo modo risolveremo il problema del vetro: in Venezia, infatti, i locali producono molto vetro e i bidoncini alcune volte non bastano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'amministrazione dal canto suo darà comunque la facoltà di scelta ai commercianti se andare all'isola ecologica o continuare con i bidoni: "I commercianti - conclude Vece - possono scegliere come smaltire i rifiuti: se decideranno di ritirare la tessera e usare l'isola, in quel caso dovranno restituire ad Aamps i bidoni. Nel caso in cui invece ci fosse qualche attività che non vuole usufruire dell'area a disposizione potrà continuare con i bidoni". Il comune sta già valutando la possibilità di estendere l'uso dell'isola ecologica anche alle altre utenze non domestiche, come per esempio uffici o negozi. La notizia è stata ben accolta dai commercianti; i costi della realizzazione del progetto, infine, si aggireranno intorno a qualche migliaia di euro e saranno a carico di Aamps.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Toscana, tre morti a Livorno tra i 21 decessi in Toscana: il bollettino di sabato 28 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento