Forte odore di gas a Livorno, OLT: "Nessuna perdita nei nostri impianti"

La società che gestisce il terminale offshore a largo del Calambrone chiarisce in merito alle maleodoranze avvertite in città: "Non c'entra il rigassificatore. E poi il gnl è totalmente inodore"

Mentre è mistero sulle cause che hanno generato un forte odore di gas avvertito in tutta Livorno a partire dalla mattina del 17 settembre e per tutto il giorno successivo, ecco la nota di chiarimento, a puro titolo informativo, diramata da OLT Offshore LNG Toscana, la società che detiene la gestione commerciale del terminale galleggiante di rigassificazione FSRU Toscana, ormeggiato a circa 12 miglia al largo delle coste tra Livorno e Pisa. Dall'impianto, come assicurano da OLT, non ci sarebbe stata alcuna perdita di gnl, gas naturale liquefatto che, tra l'altro, è notoriamente inodore: un chiarimento che la società ha ritenuto necessario condividere con la cittadinanza dopo le ipotesi avanzate dalla stessa e in assenza di risposte ufficiali sulle cause del forte "puzzo" che ha allarmato la città

Odore di gas in città, OLT: "Nessuna perdita al terminale. E poi il gnl è inodore"

"Con riferimento al persistente odore di gas avvertito sia nella città di Livorno che nei dintorni di Pisa - spiegano da OLT -, a titolo informativo per la cittadinanza del territorio, OLT intende comunicare che, a prescindere dal fatto che a bordo del terminale non c'è stata alcuna perdita di gas, il gas naturale ricevuto dalle navi che scaricano il prodotto nel nostro impianto è totalmente inodore e incolore. Questa informazione è stata già condivisa con tutte le istituzioni preposte alla tutela della sicurezza e dell'ambiente del territorio".

"Per completezza di informazioni, che ci preme condividere con il territorio, i composti odorizzanti vengono aggiunti in una fase successiva al gas naturale, prima della distribuzione nella rete cittadina - chiudono da OLT -. A bordo della FSRU Toscana, come nelle navi gasiere che portano il prodotto al nostro terminale, non sono presenti le sostanze odorizzanti né impianti per iniettarle".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Vincenzo, tragedia in galleria: muore schiantandosi in moto contro un tir

  • Speciale weekend: cosa fare a Livorno dall'11 al 13 ottobre

  • Piombino: vende e noleggia videogiochi, ma omette guadagni per 300mila euro

  • Istituto Niccolini-Palli, sei studentesse di 14 anni in ospedale: "C'era muffa in aula, l'abbiamo respirata"

  • Livorno-Pisa, annullata la "giornata amaranto": validi gli abbonamenti

  • Isola d'Elba, sorpreso con la cocaina in tasca: arrestato commerciante

Torna su
LivornoToday è in caricamento