Riqualificazione urbana, Viviani: "Valorizzare le piazze. E il Mercato Centrale è una risorsa enorme"

Sopralluogo nel centro cittadino dell'assessore ai lavori pubblici che spiega il piano degli interventi: "Programmazione in due tempi, partiamo dalle urgenze e dalle cose facilmente realizzabili"

Una camminata nei luoghi principali della città nell'ottica di una complessiva riqualificazione urbana. È quanto hanno fatto mercoledì 23 ottobre l'assessore ai lavori pubblici, Silvia Viviani, e quello al commercio, Rocco Garufo, accompagnati dal presidente del consiglio Pietro Caruso e da alcuni tecnici del Comune. Un sopralluogo, da piazza del Municipio fino a piazza XX settembre, che ha permesso agli amminisitratori di verificare alcune situazioni e stabilire gli interventi più urgenti e immediatamente realizzabili, anche se il programma completo di riqualificazione urbana, come chiarito dall'assessore Viviani, necessiterà per forza di cose di tempi decisamente più lunghi.

Viviani: "La priorità è la riqualificazione della città pubblica"

"Questo è stato uno dei primi sopralluoghi che intendo fare - spiega Viviani -, sarò molto spesso a giro per visionare di persona i luoghi e parlare con i cittadini al fine di capire come si vive nella città pubblica. Il mio programma di lavoro, infatti, prevede sia la formazione dei nuovi strumenti urbanistici (variante al Piano strutturale e Piano Operativo) che, in via prioritaria, l'approvazione di un programma di riqualificazione della città pubblica. Ovvero piazze, giardini, arredo urbano e molto altro ancora. I tempi di realizzazione? Non certo brevissimi, ma di questo ne sono consapevole. Intanto oggi ho visto una parte strategica della città da cui partire per poi concentrarsi in altre zone".

camminata assessori-2

"Il Mercato Centrale è una risorsa da sfruttare. Anche per i turisti" 

"Credo si debba lavorare con una programmazione a due tempi - prosegue Viviani -: ci sono piccoli interventi che si possono fare anche in poco tempo, come degli slarghi da sistemare, delle barriere visive da eliminare, oltre agli interventi che tutti chiedono quotidianamente come quelli stradali. Vorrei provare a riqualificare piccoli punti della città in cui possiamo creare il bel vedere con un tavolino o una panchina".

Piazza XX Settembre, Garufo: "Area tutta da riqualificare"

"Poi invece ci sono gli interventi a lungo tempo - dice ancore Viviani - e tra questi la riqualificazione del mercato di piazza Cavallotti e via Buontalenti. Ho visto il Mercato centrale con l'occhio di chi lo percepisce come una grande risorsa, perchè è un complesso architettonico grandissimo, molto bello e vivo e c'è la possibilità di arrivarci anche via acqua. Mi piacerebbe farlo diventare un progetto strategico per la città, un motore per la rigenerazione della città, funzionale per i livornesi e attrattivo per i turisti. Un mercato che deve rimanere vivo e vero". 

"Piazza XX settembre e piazza Garibaldi, servono interventi urgenti"

"Per quanto riguarda piazza XX settembre e piazza Garibaldi - conclude infine Viviani -, c'è da fare una riflessione nel breve periodo: queste piazze hanno bisogno di un focus più urgente. Piazza Venti è la classica piazza di città: bella, ampia, con panchine ed alberi. Va fatto un lavoro con i residenti della zona per capire meglio come possiamo valorizzarla. La stessa strada che gira intorno alla piazza forse va pensata diversamente, forse possiamo pavimentarla diversamente, bisogna creare un senso di cura rispetto alla piazza, cercando di rendere tutto armonico. Al momento non è sfruttata a dovere, ma non dobbiamo pensare che, nell'eventalità dovesse tornarci il mercatino, la piazza sia tolta ai cittadini. Anzi, forse dobbiamo aumentare le panchine, cambiare la pavimentazione e valorizzarla, perché le piazze di città sono vissute da tutti".

piazza garibaldi (2)-2

"Per quanto riguarda piazza Garibaldi - l'analisi finale di Viviani - il concetto è simile ma con diversi aspetti da analizzare perché là sono già presenti alcune baracchine, in parte utilizzate e in parte no. In questo caso bisogna pensare a una riorganizzazione per capire se servono tutte o ne bastano meno e che tipo di attività attrarre all'interno delle stesse. Di certo vanno valorizzate perché al momento generano insicurezza. Bisogna ragionare in termini di riqualificazione, forse in termini di apertura degli spazi, sistemare gli alberi presenti che spesso sono ricettacolo di degrado e ridare aria alla piazza che è in una posizione bellissima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, monitorate strade e corsi d'acqua. Salvetti: "Quadro impegnativo ma sotto controllo"

  • Maltempo, codice rosso per rischio idraulico: scuole chiuse a Livorno, Cecina e Collesalvetti

  • Maltempo: fiume Cecina in piena, evacuate 500 persone. Lippi: "Abbandonati da Governo e Regione"

  • Muore al casello di Rosignano, il cordoglio dei colleghi e della questura per il poliziotto autista

  • Rosignano, muore a 57 anni schiantandosi contro il casello autostradale

  • Allerta meteo arancione a Livorno fino a domenica 17 novembre: previsti piogge e vento forte

Torna su
LivornoToday è in caricamento