Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giornata della Memoria 2020, a Livorno la "Run for Mem". Mosseri: "Grande successo"

Soddisfatto il presidente della comunità ebraica livornese. Tra i presenti anche Shaul Ladany, podista olimpionico israeliano scampato all'attentato di Monaco 1972

 

In centinaia hanno partecipato, nella mattina del 26 gennaio, alla "Run for Mem", corsa non competitiva per ricordare la Shoah. La manifestazione, partita dalla Sinagoga, ha toccato tutti i luoghi simbolo della città: piazza della Vittoria (di fronte al monumento ai caduti della prima guerra mondiale), via Micali (dove ha sede il museo ebraico e dove, dopo le leggi del '38, fu istituita una "scuolina" nella quale confluirono gli alunni ebrei) e viale della Libertà (di fronte alla stele che ricorda i partigiani e i perseguitati antifascisti). La corsa, per un totale di 7 km, si è conclusa in piazza del Municipio. Tra i partecipanti anche  Shaul Ladany, podista olimpionico israeliano scampato all'attentato delle Olimpiadi di Monaco 1972. 

All'evento, non poteva mancare il presidente della Comunità ebraica di Livorno Vittorio Mosseri: "È stata una giornata importante - le sue parole - in risposta al razzismo e all'antisemitismo. La risposta ottenuta dalla città non mi sorprende perché oggi tutti ci siamo sentiti stretti nel difendere quei valori importanti come la libertà di pensiero e di religione". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento