Schianto tra moto sulla strada dell'Abetone, muore livornese di 43 anni

Luca Arpaia era nato e cresciuto a Livorno: è morto nel tragico incidente di sabato 6 luglio sulla Statale 12 vicino a La Morandina, frazione di Riolunato, due giorni prima del suo compleanno

Avrebbe compiuto 43 anni lunedì 8 luglio e invece Luca Arpaia (nella foto profilo Linkedin), livornese da qualche anno in Irlanda, è morto intorno a mezzogiorno di sabato 6 sulla Ss12, meglio conosciuta come strada dell'Abetone, in località La Morandina, una frazione di Riolunato non lontana da Pievepelago in provincia di Modena. Arpaia è deceduto in seguito a un tragico incidente in moto, in prossimità di una delle molte curve che caratterizzano la Ss12, scontrandosi frontalmente con un'altra motocicletta, proveniente in senso opposto, sulla quale viaggiavano due emiliani tra i 58 e i 63 anni rimasti feriti in maniera fortunatamente non grave.

arpaia-2

Sul posto, come riporta ModenaToday, sono intervenute un'ambulanza del 118 e una medicalizzata insieme al personale Anas e ai carabinieri. Per il 43enne livornese, sviluppatore informatico che per la Resource Kraft si era trasferito a Newport, in Irlanda, non c'è stato niente da fare: l'uomo è morto nonostante il tentativo disperato del personale medico che ha provato a fare il possibile pur di rianimarlo. La strada è stata chiusa al traffico per consentire le operazioni di soccorso e i dovuti rilievi che serviranno a chiarire con precisione la dinamica dell'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Dramma nel ciclismo, muore Walter Passuello: l'ex professionista aveva 68 anni

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Serie B, Livorno-Entella 4-4: partita folle al Picchi, suicidio amaranto

Torna su
LivornoToday è in caricamento