St'Art, il festival ideato dai giovani per i giovani: il programma

Un percorso partecipativo, finanziato dalla regione Toscana, che mira a formare nuovi operatori culturali in erba. Le iscrizioni scadono il 10 marzo

Un festival ideato dai giovani per i giovani. E' questa l'idea dietro il progetto partecipativo St'Art, finanziato dalla regione Toscana, che vede in prima linea la Fondazione Teatro Goldoni con il supporto del comune di Livorno, del comune di Rosignano, Ctt Nord, Simurg Ricerche. Un'idea mutuata dal Take Over Festival dell'inglese York Royal Theatre. 
"Siamo sempre noi adulti a ideare gli eventi da proporre ai giovani ma questa volta abbiamo vogliamo cambiare le cose  - è intervenuto il presidente della fondazione Goldoni Marco Leone -  allora chiediamo agli utenti finali, i ragazzi, di raccontarci a che tipo di manifestazione culturale vorrebbero partecipare. E noi saremo al loro fianco per aiutarli a realizzarla".
Il progetto St'Art vuole coinvolgere i ragazzi dai 12 ai 25 anni nell'ideazione e organizzazione di un Festival di Arti Performative della durtata di 7/10 giorni che si svolgerà nella primavera del 2020.
Saranno due gli step organizzativi. Nella prima parte del percorso gli operatori del teatro Goldoni (tecnici, fonici, macchinisti, produttori, addetti alla programmazione, ufficio stampa ecc.) racconteranno ai partecipanti i segreti del mestiere, nella seconda faranno invece un passo indietro per lasciare spazio ai ragazzi che, a seconda delle proprie inclinazioni, sceglieranno che ruolo assumere all'interno dell'organizzazione del festival.

LE FASI

Fase creativa
14 marzo – 4 maggio

Job Shadowing
15 aprile – 30 giugno

Fase di proposta
Luglio

Fase di programmazione
15 settembre – 30 ottobre

"Questo progetto mira a dare una risposta concreta alle esigenze dei giovani livornesi, esigenze che abbiamo riscontrato durante i passati percorsi partecipativi che riguardano in ragazzi – ha spiegato la vicesindaco Stella Sorgente – e serve, inoltre, a restituire dignità attraverso la conoscenza ai nuemrosi mestieri legati all'industria culturale".

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Per partecipare al progetto è necessario iscriversi su www.startfestival.it entro il 10 marzo 2019, e mandare un breve video che spieghi quale contributo si vuole dare all'ideazione e alla realizzazione del festival

Domani 23 febbraio si terrà nella sala Specchi del teatro Goldoni dalle 17.30 alle 19 un open day per conoscere meglio il progetto, ma già dalle 15.30 sarà possibile assistere al Music Bus presente in Piazza Cavour. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

  • Tragedia nel Siracusano, precipita aereo leggero: morti pilota e giovane allievo

Torna su
LivornoToday è in caricamento