Giovedì, 17 Giugno 2021
Guida

Atto di nascita: le istruzioni del Comune di Livorno

Tutte le indicazioni necessarie per denunciare il lieto evento presso gli organi competenti

Foto Pixabay Claire51700

La nascita di un bambino è in assoluto uno dei momenti più belli della propria vita, destinato a rimanere indelebile nella memoria. Ma come bisogna procedere per denunciarla? Ecco le istruzioni da seguire valide nel Comune di Livorno.

Procedimento

La dichiarazione di nascita, normalmente, è resa da uno dei genitori  nel caso in cui questi siano coniugati o da entrambi i genitori se non coniugati. In alcuni casi particolari può avvenire da parte di:

  • un procuratore speciale del/i genitore/i;
  • medico od ostetrico che ha assistito al parto;
  • altra persona che ha assistito al parto.

La dichiarazione di nascita deve essere resa entro i dieci giorni successivi l'evento e ci si  può rivolgere al Comune di Livorno quando il bambino è nato nell'ambito comunale oppure in uno di questi casi:

  • Comune di residenza di entrambi i genitori;
  • Comune di residenza della madre, se il padre risiede in altro Comune;
  • Comune di residenza del padre, previo accordo con la madre, residente in altro Comune.

La denuncia di nascita, in ogni caso, può essere effettuata entro tre giorni (se il terzo giorno è festivo la denuncia può essere fatta anche il giorno successivo) presso la direzione sanitaria dell'ospedale in cui questa è avvenuta.

Modalità di presentazione

La dichiarazione di nascita è resa verbalmente all'Ufficiale di Stato Civile da uno dei soggetti indicati producendo in originale il certificato sanitario di "attestazione di nascita", documento formato dopo il parto dal medico o dall'ostetrico che ha assistito al parto e poi consegnato alla madre.

Costi e tempi

La procedura non richiede alcun costo e i tempi del procedimento sono immediati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atto di nascita: le istruzioni del Comune di Livorno

LivornoToday è in caricamento