rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
social

Cocomero, dal colore al suono: come riconoscere quando è maturo

Grazie alle sue proprietà rinfrescanti, è tra i frutti più amati dell'estate. Ecco tutti i trucchi per non sbagliare scelta al momento del suo acquisto

Grazie alle sue proprietà dissetanti e rinfrescanti, il cocomero è, senza ombra di dubbio, uno dei frutti più amati dell'estate. Durante la stagione più calda dell'anno viene infatti consumato non solamente a tavola, ma anche direttamente sotto l'ombrellone. Quando procediamo al suo acquisto, tuttavia, dobbiamo mettere in pratica alcuni accorgimenti per riconoscere la sua maggiore o minor qualità. Vediamo qualche trucco.

Buccia

Per prima cosa bisogna osservare la buccia, che deve essere dura, simmetrica e priva di ammaccature, tagli o rientranze. Nel caso in cui presenti delle deformazioni, significa che il cocomero ha ricevuto quantità irregolari di acqua e di sole durante il processo di crescita.

Peso

Altro fattore da valutare con attenzione è il peso: il cocomero deve infatti essere pesante, caratteristica che ne dimostra la ricchezza di quantità di acqua contenuta al suo interno. A parità di grandezza tra due cocomeri, quello più pesante sarà quello più maturo.

Zona d'appoggio

Prima di procedere all'acquisto è consigliabile individuare la zona di appoggio del cocomero, vale a dire la sua parte inferiore con la buccia di color giallo crema. Questa è infatti la parte del frutto che rimane a contatto con il suolo durante la maturazione: più si presenterà scura, più il cocomero sarà maturo. Al contrario, se sarà bianca o addirittura inesistente significherà che il frutto non è maturo.

Colore

Occorre analizzare attentamente anche il colore: un cocomero di buona qualità deve presentarsi verde scuro ed opaco, non brillante. In questo caso, infatti, significa che è acerbo.

Suono

Bussare alla buccia è probabilmente l'azione più nota e praticata. Il cocomero deve essere colpito con le nocche della mano in maniera decisa: se è maturo, il suono sarà pieno e sordo, se è acerbo, al contrario, il suono sarà tenue.

Cocomero già tagliato

Nel caso in cui si acquisti un cocomero già tagliato, occorre scegliere le parti che abbiano una polpa di color rosso brillante e semi di colore nero o marrone scuro, mentre sono da evitare quelle con venature e semi bianchi. Vanno inoltre scartate le parti dalla polpa secca o farinosa e quelle che hanno la polpa separata dai semi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocomero, dal colore al suono: come riconoscere quando è maturo

LivornoToday è in caricamento