Calcio

Serie D, Ghiviborgo-Pro Livorno Sorgenti 2-3: quarta vittoria consecutiva per i biancoverdi

Costanzo, Brizzi e il solito Rossi firmano il blitz: la formazione di Niccolai adesso è seconda

Non si ferma più la Pro Livorno Sorgenti. I biancoverdi, nel recupero della sesta giornata del campionato di Serie D girone D, hanno espugnato per 2-3 il campo del Ghiviborgo cogliendo la quarta vittoria consecutiva. Un successo che proietta la formazione di Niccolai al secondo posto solitario in classifica, a tre lunghezze di distanza dalla capolista Aglianese.

Ghiviborgo-Pro Livorno Sorgenti, la cronaca

La Pro Livorno, trascinata dall'entusiasmo degli ultimi risultati, parte subito forte e, nel giro di tre minuti tra l'11' e il 14', ipoteca già l'incontro: prima ci pensa Costanzo a sbloccare il match, poi è Brizzi a trovare il raddoppio. I padroni di casa, però, non stanno a guardare e al 28' accorciano le distanze con Muscas. Centoottanta secondi dopo, tuttavia, i biancoverdi vanno ancora in gol con capitan Rossi, giunto all'ottavo centro stagionale. Nella ripresa il Ghiviborgo prova a rimettersi in carreggiata e trova il 2-3 dal dischetto con Felleca all'81', ma non basta: la Pro Livorno regge e si porta a casa una nuova, meritata vittoria.

Il tabellino di Ghiviborgo-Pro Livorno Sorgenti

Ghivizzano Borgo a Mozzano: Pagnini, Poggesi, Piccardi, Bartolini, Messina, Santeramo, Brunozzi, Muscas, Andreotti, Felleca, Nottoli. A disp.: Martinelli, Pazzaglia, Martini, Polacchi, Puviani, Segantini, Del Re, Viti, Grazhdami. All.: Lavezzini Rino
Pro Livorno Sorgenti: Blundo, Petri, Falleni D., Falleni M., Salemmo, Turini, Brizzi, Costanzo, Granito, Camarlinghi, Rossi G.. A disp.: Gatti, Bartorelli, Lucarelli, Solimano, Bulli, Brini, Filippi, Matteoli, Casalini. All.: Niccolai Matteo
Arbitro: Gallo di Castellammare di Stabia
Reti: 11' Costanzo, 14' Brizzi, 28' Muscas, 31' Rossi, 81' rig.Felleca

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Ghiviborgo-Pro Livorno Sorgenti 2-3: quarta vittoria consecutiva per i biancoverdi

LivornoToday è in caricamento