Serie B, non omologato il risultato di Spezia-Livorno

La decisione è stata presa dal giudice sportivo dopo il ricorso presentato dalla società amaranto per presunte irregolarità nel tesseramento di alcuni giocatori bianconeri

La partita tra Spezia e Livorno vinta nettamente dai liguri per 3-0 potrebbe non essere finita al triplice fischio dell'arbitro. Leggendo il comunicato del giudice sportivo della serie B, infatti, si può notare come il Livorno abbia fatto ricorso e che questo sia stato, per il momento, accolto: "Il giudice sportivo ricevuto dalla Soc. Livorno preannuncio di reclamo in ordine alla regolarità della gara sopra indicata, in attesa di ricevere le motivazioni, questo Giudice si riserva di decidere in merito all’omologazione del risultato". La società è stata anche multata di 20mila euro per il comportamento dei suoi tifosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I motivi del ricorso

Il Livorno avrebbe fatto ricorso in merito ad una presunta irregolarità nel trasferimento in Liguria dell'attaccante Davide Okereke. Alla base c'è un'indagine della procura di La Spezia che ha messo nel mirino la società ligure e i trasferimenti di baby calciatori dall'Abuja Football Academy, accademia fondata in Nigeria dal patron spezzino Gabriele Volpi. Secondo la procura, giovani calciatori nigeriani sarebbero stati portati in Italia per provini e tornei e poi parcheggiati in società minori (sempre in orbita Spezia) fino al compimento della maggiore età e poi tesserati. Così facendo, sostiene sempre la procura, venivano aggirate le regole sportive (la Fifa impedisce alle società professionistiche di tesserare giocatori minorenni provenienti dall'estero ma sono ammesse eccezioni per le squadre dilettantistiche) e sull'immigrazione. Tra i baby calciatori figura anche Davide Okereke che nel 2015-2016 (aveva 18 anni) giocava in D nella Lavagnese e poi è passato allo Spezia l'anno successivo. In virtù di questo, il Livorno ha presentato ricorso entro le 24 ore previste dalla giustizia sportiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Precisamente a Calafuria", sequestrata la terrazza: "Balli e feste senza la certificazione di agibilità"

  • Coronavirus Toscana, impennata di nuovi casi: 61 positivi ma nessun ricovero in più. Il bollettino di domenica 9 agosto

  • Scopaia, muore in casa a 53 anni: indaga la polizia

  • Cessione Livorno, ultimatum Spinelli: "Aspetto Fernandez ancora oggi, poi..."

  • Cessione Livorno, Fernandez a Genova da Spinelli: 48 ore per chiudere

  • Mozziconi di sigaretta per terra, l'invenzione di Dashi per pulire la città: "Così combatto l'inciviltà"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento