Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sicurezza

Pulizia a vapore: tutti i vantaggi

Scopriamo come eliminare germi e batteri rapidamente con l'utilizzo di questo strumento

All'interno della propria casa occorre prestare particolare attenzione alla pulizia. Per igienizzare l'ambiente in modo green si può utilizzare il vapore, che permette di eliminare germi e batteri anche negli angoli più difficili da raggiungere.

I pulitori a vapore, grazie ad un sistema che permette all'acqua di riscaldarsi e di raggiungere alte temperature, apportano una serie di vantaggi:

  • eliminano i germi e i batteri dai tessuti;
  • igienizzano gli ambienti;
  • rimuovono il grasso e lo sporco incrostato senza rovinare le superfici;
  • diminuiscono l'uso di prodotti chimici dannosi per l'ambiente.

Per avere un buon risultato, tuttavia, vanno evitati alcuni errori, tra i quali:

  • utilizzare il vapore su oggetti di cartone, in quanto con il caldo potrebbero rovinarsi;
  • passare il vapore sulle superfici fredde, poiché il contrasto con il getto caldo potrebbe lasciare delle macchie;
  • lasciare l'apparecchio elettrico troppo tempo su un unico punto perché il vapore eccessivo potrebbe rovinarlo;
  • utilizzare il vapore su superfici in legno e laminato.

Pavimento

I pulitori a vapore sono particolarmente indicati per essere utilizzati sul pavimento, in quanto permettono di rimuovere lo sporco anche tra le fughe annerite. Prima di utilizzarli, tuttavia, meglio pulire il pavimento con l'aspirapolvere per togliere la polvere in eccesso. 

Cucina

Il vapore, in cucina, può essere utilizzato per eliminare sporco e grasso rendendo splendenti piano cottura, cappa, e forno. 

Bagno

In bagno il vapore può essere impiegato per eliminare germi e batteri su tutte quelle superfici difficili da pulire come mattonelle, rubinetti e box doccia, mettendoli così al sicuro dalla formazione della muffa.

Finestra

I pulitori a vapore permettono di eliminare gli aloni dalle finestre, oltre che le macchie dai binari degli infissi. Il vapore, inoltre, è utile anche per rimuovere la polvere e lo sporco che si annida nelle tapparelle.

Materasso e divano

Il metodo migliore per pulire il divano è quello di rimuovere briciole, capelli o peli di animali con l'aspirapolvere per poi passare successivamente il pulitore a vapore.

Nei materassi e nei cuscini spesso si annidano acari che proliferando possono causare allergie e difficoltà respiratorie. Per creare un ambiente sano bisogna innanzitutto areare ogni giorno la stanza, procedendo poi con la pulizia periodica dei materassi e dei cuscini con il pulitore a vapore, da passare lungo tutta la superficie.

Tappeto

Il tappeto è un elemento di arredo elegante e raffinato, sul quale però si annida spesso la polvere. Per disinfettarlo basta passare l'aspirapolvere per eliminare capelli, briciole o peli di animali, cospargere la superficie di bicarbonato, eliminare l'eccesso con la spazzola e poi passare su tutta la superficie la macchia pulitrice a vapore.

Interno dell'auto

Il vapore può essere utilizzato anche per pulire e igienizzare gli interni dell'auto, eliminando lo sporco da sedili, tappetini e bagagliaio. Come sempre il primo passo è quello di aspirare la polvere e poi successivamente eseguire il lavaggio con il vapore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia a vapore: tutti i vantaggi

LivornoToday è in caricamento