Cecina, microchip all'interno della scatola nera: maxi multa e patente sospesa per un camionista

Operazione della polizia stradale. Il conducente si è dichiarato innocente ma gli agenti hanno trovato un dispositivo che faceva risultare il veicolo in sosta quando in realtà era in movimento

Un 45enne originario di Benevento è stato multato di 1.736 euro poiché il mezzo pesante da lui guidato è stato trovato con un microchip che altera la trasmissione dati alla scatola nera facendo risultare il mezzo fermo anche quando è in movimento. L'operazione è stata portata a termine dalla polizia stradale di Cecina che ha fermato il mezzo, proveniente da Roma e diretto al Nord, sulla SS1. Dopo l'identificazione del conducente è stato effettuato un controllo sul cronotachigrafo e attraverso la stampa dell'attività giornaliera, gli agenti hanno accertato che il mezzo pesante risultava essere fermo da qualche ora sebbene sorpreso a circolare. 

L'autista ha negato di aver manomesso il sistema di trasmissione dati e quindi la polizia ha scortato il veicolo in un'officina autorizzata per controlli più approfonditi. Dopo qualche ora di lavoro, i meccanici hanno individuato la probabile anomalia attribuendola alla modifica del sensore attraverso un'aggiunta di un microchip comandato a distanza con un telecomando. Con questo artifizio, il veicolo risulta fermo anche quando è in movimento rendendo molto difficile il controllo “a posteriori” delle attività svolte dal conducente del veicolo.  “Questa tecnica – si legge nel comunicato delle forze dell'ordine -, oltre a creare pericolo per la sicurezza della circolazione stradale, permette agli autisti di mezzi pesanti di effettuare turni di lavoro estenuanti eludendo così la normativa europea che regola molto rigidamente gli orari di lavoro e di riposo e danneggiando in tal modo chi invece rispetta le regole”. All'uomo, oltre alla pesante sanzione, gli sono stati tolti dieci punti dalla patente che, in aggiunta, è stata sospesa per tre mesi. Una multa di 833 euro invece è stata inflitta anche alla ditta proprietaria del veicolo.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento