Cronaca

Acquario di Livorno: ecco la vasca dedicata al polpo

Posizionata al piano terra, sarà visitabile dal 29 giugno: "Vogliamo far conoscere tutte le caratteristiche di questo straordinario animale"

A giugno l'acquario di Livorno avrà un "ospite" in più visto che sarà allestita una nuova vasca dedicata al polpo (Octopus vulgaris). La struttura sarà visibile al pubblico da sabato 29 gennaio ed è stata collocata al piano terra a lato della vasca del relitto. "L'idea di dedicare una vasca a questo mollusco cefalopode - si legge in una nota diffusa dall'acquario - risponde alla volontà di mettere in evidenza tutto ciò che comunemente non si sa di questo animale. Nessuno infatti immagina che abbia 3 cuori, che sia diffuso in tutti i mari del mondo e che sia in grado di “apprendere per associazione” cioè osservando il comportamento di altri suoi simili. Inoltre, stupisce la totale dedizione delle femmine riguardo alle uova, che proteggono sacrificando la loro stessa vita fino alla nascita dell'ultima larva". 

Acquario-5

Le altre novità dell'acquario per il 2019

Il nuovo inserimento si aggiunge al rinnovamento già presentato in occasione della riapertura stagionale: ad arricchire il percorso è stato incrementato il numero di esemplari ospitati per dare un'idea concreta della ricchezza dei mari del mondo e in particolare del Mar Mediterraneo.

Acquista il tuo biglietto a prezzi scontati per l'Acquario di Livorno

Sono state tematizzate le varie aree e le vasche espositive del percorso dedicandone alcune a "I colori del Mediterraneo" ed altre a "I Crostacei del Mediterraneo" oltre a valorizzare l'importanza della posidonia e dei coralli nella vasca dedicata.. La vasca dedicata ai pesci piatti, dove nuotano alcuni esemplari di razza e romo di sabbia è stata arricchita con 2 diversi fondali sabbiosi per consentire ai visitatori di comprendere e apprezzare la capacità di mimetismo di questi esemplari. 

Keelp-Img-paragrafo-2

Altra novità, la nuova vasca dedicata al kelp e le sue foreste sommerse. Kelp è un termine anglosassone che indica diverse specie di Macroalghe in grado di svilupparsi in altezza per vari metri, fino a costituire una vera e propria foresta sommersa. Ogni foresta può essere costituita da più specie algali tra cui la più nota è la Macrocystis pyrifera o Fucus, conosciuta dalla popolazione poiché gli estratti vengono molto utilizzati in cosmesi. La quantità di specie animali che si possono trovare in questo habitat è incredibile; si assiste a una vera e propria zonazione, con specie che occupano in maniera specifica i vari livelli della colonna d'acqua, dal fondo alla superficie. Questi ambienti, sono distribuiti principalmente nelle zone temperate e polari degli oceani, anche se ne è presente una in prossimità della costa tropicale dell'Ecuador.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquario di Livorno: ecco la vasca dedicata al polpo
LivornoToday è in caricamento