Amianto, la Solvay condannata a risarcire operaio esposto per 30 anni

La sentenza del tribunale di Livorno. Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto: "Accertato l'utilizzo massiccio nello stabilimento di Rosignano"

(foto ANSA)

Che nell'industria chimica Solvay di Rosignano (foto ANSA) si utilizzasse amianto, lo dicono da anni le famiglie di ex lavoratori deceduti e gli operai affetti in qualche modo da patologie asbesto-correlate nonché, negli ultimi anni, anche alcune sentenze di tribunale. A dare notizia dell'ultimo procedimento giuridico è l'Osservatorio Nazionale Amianto in una nota riportata sul proprio portale: "Il giudice del tribunale di Livorno (Sezione Lavoro), Sara Maffei, ha condannato la Solvay Chimica Italia S.p.A. e la Solvay Societé Anonyme al risarcimento dei danni a favore di un ex dipendente affetto da patologia asbesto-correlata, nello specifico con placche e ispessimenti pleurici - si legge nel comunicato -. Il tribunale, a seguito di un'intensa e approfondita istruttoria dalla quale è emersa l'esposizione lavorativa certa dell'ex dipendente a polveri e fibre di amianto, nello specifico ha condannato le società datrici di lavoro, in solido tra loro, a corrispondere al lavoratore, in forze nello stabilimento dal maggio 1977 al marzo del 2008, la somma complessiva di euro 13.354, oltre interessi legali".

Bonanni (ONA): "Accertato l'utilizzo massiccio di amianto nello stabilimento"

"È stato pacificamente accertato, sia in processi penali che civili relativi alla Solvay, l'utilizzo massiccio di amianto nello stabilimento - spiega Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto -. La fibra killer era presente in guarnizioni, baderne e avvolgimenti, MCA era usato per le coibentazioni e le guarnizioni delle celle e tubazioni in genere. Amianto in scaglie mescolato con acqua veniva utilizzato per la preparazione dell'impasto, per il tamponamento di alcune zone dell'impianto negli anni 70; amianto in trecce poteva inoltre essere usato per gli interventi manutentivi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Indispensabile la bonifica dei siti contaminati"

"È indispensabile - spiega ancora Bonanni - la bonifica dei siti contaminati per evitare altre fonti di esposizione, dalle Centrali ENEL, nelle quali molto è stato già fatto, ai porti, tra cui quello di Livorno, e Marina di Carrara, alle scuole, agli acquedotti, oltre che evidentemente in tutti gli altri siti industriali. Fondamentale però anche la costituzione degli indennizzi INAIL e i prepensionamenti amianto e l'integrale risarcimento dei danni, anche in favore degli eredi, nel caso di decesso per patologie asbesto correlate: dai mesoteliomi ai tumori polmonari, dall'asbestosi ai tumori dello stomaco e di tutti gli altri organi del tratto gastro-intestinale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia ad Antignano, muore investito da un treno: disagi al traffico ferroviario, sospesi i regionali sulla tratta Pisa-Grosseto

  • Scuole Fattori, la protesta dei genitori ferma le lezioni nell'atrio: "Garantire la sicurezza dei nostri figli"

  • Elezioni Toscana 2020: candidati, liste, ballottaggio e seggi. La guida completa al voto del 20 e 21 settembre

  • Tragedia a Donoratico, bambino muore a 4 anni investito dallo scuolabus

  • Assembramenti, musica ad alto volume, schiamazzi e un accoltellato: notte senza tregua per polizia e carabinieri

  • Rapina al Lidl di Shangai, punta una pistola contro un dipendente e scappa con i soldi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento