rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca La Leccia / Via del Vecchio Lazzeretto

The Cage, stasera al via la grande stagione che celebra i 20 anni: il programma

Circa venti appuntamenti già fissati nei primi due mesi, tra nomi della nuova scena italiana ad artisti e gruppi di forte richiamo come Nada, Punkreas, Emma Nolde, Melancholia e Gianluca Petrella

'The Cage is open': parte oggi sabato 1 ottobre la stagione che celebra i 20 anni di attività del live club livornese fondato da Mimmo Rosa e Toto Barbato. Con già circa venti appuntamenti fissati e programmati per i primi due mesi di attività della nuova stagione. Tra questi nomi di spicco e di richiamo, tra cantanti e gruppi: Nada, Punkreas, Emma Nolde, Melancholia, Gianluca Petrella e una sorpresa in arrivo. Oggi si alza il sipario sulla nuova stagione, che celebrerà a dovere i 20 anni di attività attraverso una serie di iniziative, tra le quali è prevista l'uscita prossima di un libro fotografico sulla storia del The Cage, attraverso immagini e testimonianze che ripercorrono le tappe principali e i concerti più memorabili svolti nell'arco di due decenni.

Come detto, il calendario da qui a fine anno mette insieme una serie di nomi di grido. Da Nada ai Melancholia da Emma Nolde ai Punkreas fino Gianluca Petrella con il suo progetto Cosmic Renaissance. E nei prossimi giorni sarà annunciato un concerto di grido a sorpresa. Accanto a nomi più storici e di forte richiamo ce ne saranno altri che pescano dalla nuova scena rock, indie, pop e urban italiana. A partire proprio da oggi sabato 1 ottobre, quando saranno due giovani artisti ad animare la serata inaugurale della nuova stagione al teatrino: Cassio e Fonni. A seguire torna l'appuntamento con My Generation, il Cage Night Party del sabato sera.

Due serate a settimana tra concerti di forte richiamo e feste. Barbato: "Porteremo il meglio della musica italiana"

La formula che caratterizza la programmazione presenta una novità per la stagione 2022/23: ci saranno due serate ben distinte ogni settimana. Il venerdì sarà dedicato ai concerti di artisti di forte richiamo del mondo della musica alternativa italiana e non. Ogni volta, dopo i concerti, ci saranno 4 feste, ognuna diversa dall'altra, che si susseguiranno una volta al mese fra loro: Deep Love Factory, Haus of Sitrì, DèSi by Livornogramm e Ci Sta by Drink Dance Party. Saranno il post concerto dei venerdì del The Cage di questa stagione. Il sabato, invece, torna con in apertura i concerti del meglio della nuova scena indie/urban/pop/rock italiana.  A seguire ci sarà Cage Night Party con la novità di questa stagione: la seconda sala. Mentre all'interno del Teatrino (In The Cage) il djset storico formato da Circle Line & Gaew farà ballare fino a tarda notte, l'area esterna (Out The Cage) è stata trasformata in una seconda sala dedicata a sonorità più Urban-underground, con DjGhera (direttamente dai BNKR44) e Trouble Kid che si alterneranno alla consolle esterna per proporre al pubblico una selezione che anticipa le nuove tendenze future. 

"Il sabato del The Cage – spiega Toto Barbato, direttore artistico dell'associazione culturale The Cage – si avvarrà della collaborazione di Musicus Concentus e sarà dedicato ai concerti di artisti che hanno fatto uscire dischi importanti e che abbiamo selezionato attraverso un lavoro di scouting. Porteremo quindi sul palco del teatrino il meglio della nuova musica italiana, prima che faccia il salto verso il grande pubblico, come del resto è nella nostra tradizione". "La riapertura del The Cage - ha aggiunto l'assessore alla Cultura Simone Lenzi – quest'anno ha un sapore particolare. Venti anni infatti sono trascorsi dal 2002 quando Toto e Mimmo aprirono un vero e proprio live-music-club nel quartiere di Shangai. Da allora è trascorso molto tempo e anche il luogo è cambiato, esattamente dalla parte opposta della città. Il The Cage - ha concluso - è un luogo di aggregazione giovanile importante che il Comune ha il piacere di sostenere". 

Gli Under 16 dovranno essere accompagnati da un adulto, venerdì sera solo per i maggiorenni. La scheda di Cassio e Fonni

L'ingresso ai concerti è aperto a tutti, gli under 16 devono però essere accompagnati da un adulto e dovranno uscire dopo il concerto. Dopo ogni concerto, invece, il venerdì sera ingresso riservato ai soli maggiorenni, mentre il sabato sera l'accesso è consentito ai nati fino al 2005. Per sabato 1° ottobre, ingresso a 10 euro (con consumazione), con apertura porte alle 22 per il concerto di Cassio + Fonni. Cassio è un cantautore livornese di 30 anni. Fondatore e membro del gruppo gypsy-psichedelico chiamato La Maison, con cui ha suonato per le strade di Londra tra il 2011 e il 2012, per poi pubblicare il disco Vaine House, prodotto da Enrico Gabrielli e Taketo Gohara, fino allo scioglimento della band nel 2016.

Nel 2020 Cassio registra il suo disco d'esordio solista, prodotto da Andrea Pachetti (The Zen Circus, Emma Nolde). L'album parla in maniera colloquiale di come si può essere circondati dalla grande bellezza e continuare comunque a sentirsi quasi costantemente soli e inadatti. Fonni, invece, è un cantautore italo-tedesco che ha iniziato studiando pianoforte per poi sviluppare un suo personalissimo stile di scrittura. Attinge dal rap old school per raccontare spaccati di vita, ma le sue produzioni fondono anche ritmiche jazz, elementi nu soul e musica elettronica. Dopo il concerto spazio a My Generation, per ballare fino a tarda notte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Cage, stasera al via la grande stagione che celebra i 20 anni: il programma

LivornoToday è in caricamento